Quantcast
facebook rss

Disagi in A14, la Casini scrive
alla Società Autostrade:
«Pedaggi da ridurre e viabilità regolare»

ASCOLI - La vice presidente della Regione: «La situazione non è più sostenibile per il perdurare della presenza di cantieri, divenuti ormai stabili. Il tratto è percorso quotidianamente da pendolari e titolari di imprese che lamentano tempi di viaggio e qualità della percorrenza inaccettabili, con rallentamenti che creano incidenti»
...

«Misure efficaci per ripristinare una viabilità regolare e una riduzione dei pedaggi per compensare i disagi subiti». È quanto chiede la vicepresidente della Regione Anna Casini, assessore all’Infrastrutture, nella lettera oggi inviata alla direzione 7° tronco di Pescara di Autostrada per l’Italia. A seguito dell’incidente stradale, avvenuto il 28 agosto 2018, nella Galleria Castellano di Grottammare (AP), lungo il tratto marchigiano rimasto a due corsie, «non è più sostenibile, per gli utenti, il perdurare della presenza di cantieri, divenuti ormai stabili. Il tratto è percorso quotidianamente da pendolari e titolari di imprese che lamentano tempi di viaggio e qualità della percorrenza inaccettabili, con rallentamenti che creano incidenti». La gravità della situazione rischia di accentuarsi con il periodo estivo. Soltanto nella mattinata odierna si sono verificati due incidenti in contemporanea nel tratto sud e in quello nord. «Non ci possiamo permettere di affrontarlo nelle stesse condizioni attuali – scrive Casini – in quanto rappresenterebbe un brutto biglietto da visita per la Regione Marche e per quelle meridionali, un’esperienza da dimenticare per i milioni di viaggiatori che percorreranno quel tratto, diretti anche alle località turistiche e balneari del Sud Italia. È certo, inoltre, che i disagi si riverseranno, inevitabilmente, sulle vie di comunicazione alternative, mandando in crisi la circolazione locale e abbassando la qualità della vita di chi vive o soggiorna nelle zone interessate».

 

Due schianti in contemporanea nello stesso tratto di A14, arriva l’eliambulanza (Foto e Video)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X