Quantcast
Fratelli d'Italia
facebook rss

Per un Ascoli più competitivo
servono rinforzi in tutti i reparti
Addae è tornato, può restare

SERIE B - Il diesse Tesoro al mercato con le indicazioni di mister Zanetti. Intanto il ghanese è ad Ascoli per trattare il rinnovo. Retroscena: Vivarini era stato contattato dal Palermo che poi ha scelto Marino
...

Bright Addae (Foto Edo)

di Bruno Ferretti

Definito il capitolo allenatore con l’ingaggio di Paolo Zanetti, adesso l’Ascoli deve concentrarsi sul mercato. Un fronte che, al momento, è pieno di incognite. Per il ds Tesoro e il dg Lovato di certo non manca il lavoro. Sia in entrata che in uscita. Affinché la squadra diventi più competitiva, e in grado di puntare ad un traguardo più elevato (almeno i playoff), é necessario rinforzarla in tutti i reparti. Intanto Addae è tornato ad Ascoli. Per lui sembra naufragata l’ipotesi Cska Sofia, e adesso sarebbe disposto a rinnovare il contratto con l’Ascoli. La sua conferma, insomma, diventa concreta.

Il ds Tesoro (a destra) con il portiere Lanni (Foto Edo)

Secondo indiscrezioni, un nome fatto dal nuovo tecnico è quello di Fabian Tait, 26 anni, terzino destro del Sud Tirol che conosce molto bene. Tait con Zanetti ha disputato 35 partite (con 3 gol) nel campionato di Serie C appena concluso, e 34 partite (sempre con 3 gol) in quello precedente. Insomma un fedelissimo del nuovo mister, che dovrebbe essere presentato la prossima settimana.

E Vivarini? Possiamo immaginare lo sconcerto (forse sconforto) del tecnico abruzzese il quale, dopo essere stato più volte pubblicamente elogiato da Pulcinelli, si è ritrovato esonerato dallo stesso patron. Vivarini ha dovuto prendere atto della drastica decisione e, dopo aver risolto il contratto che lo legava all’Ascoli per un’altra stagione, si è fatto da parte. In silenzio, senza alimentare polemiche.

Adesso é sul mercato, aspettando un’altra panchina. Era stato contattato da Foschi, ds del Palermo. Per Vivarini sarebbe stata un’ottima opportunità di lavoro. Ma poi Foschi non è stato confermato dal Palermo, e il nuovo direttore tecnico Lucchesi ha puntato con decisione su Pasquale Marino, tecnico siciliano esonerato dallo Spezia. Accordo biennale, affare fatto. E Vivarini è rimasto… a piedi. In attesa della telefonata giusta per rimettersi in gioco.

LE ALTRE PANCHINE – Continuano a definirsi le panchine della nuova Serie B. Dopo il Palermo, il Perugia ha scelto Massimo Oddo (ex Pescara) che ha battuto l’altro candidato Fabio Grosso. Confermati Braglia a Cosenza, Breda a Livorno, Stroppa a Crotone, Tesser a Pordenone, Boscaglia all’Entella e Venturato (che ha sfiorato la Serie A perdendo la finale playoff) a Cittadella.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X