Quantcast
facebook rss

A scuola di presepi
con il maestro Angelini

SAN BENEDETTO - Il corso è in programma presso i locali parrocchiali della Madonna del Suffragio, in via Manara 148. Le serate si strutturano con lezioni teoriche e pratiche, durante le quali si scopriranno tecniche e "trucchetti" per ottenere scenografie davvero accattivanti, capaci di esaltare la Sacra Famiglia
...

Roberto Angelini con una delle sue creazioni

di Marco Braccetti

Sotto questo sole…bello fare il presepe. Può sembrare strano, visto l’attuale periodo dell’anno, ma in Riviera è in rampa di lancio un corso di presepismo. A proporlo è Roberto Angelini: maestro dell’arte presepiale, nonché presidente del Comitato di quartiere Ponterotto.
Il corso si tiene tra mercoledì 19 e venerdì 21 giugno, sempre dalle ore 21, presso i locali parrocchiali della Madonna del Suffragio, in via Manara 148. Le serate si strutturano con lezioni teoriche e pratiche, durante le quali si scopriranno tecniche e “trucchetti” per ottenere scenografie davvero accattivanti, capaci di esaltare la Sacra Famiglia: cuore di ogni presepio che si rispetti. Il corso è totalmente gratuito ma Angelini invita i partecipanti a lasciare un’offerta che sarà interamente devoluta alla parrocchia Madonna del Suffragio.
A pensarci bene, la scelta di tenere a giugno questo corso (dal tenore pienamente invernali) non è sbagliata. Gli appassionati di Presepe, infatti, iniziano già mesi e mesi prima a progettate le proprie rappresentazioni e, dunque, in questo periodo la macchina organizzativa inizia a prendere le prime mosse. Angelini è uno degli artigiani più conosciuti del panorama presepistico rivierasco e, generalmente, espone la sua opera all’interno della chiesa Madonna del Suffragio, cuore del Ponterotto.
Il senso della sua azione l’ha spiegato in una recente intervista a L’Ancora: organo d’informazione ufficiale della Diocesi: «Per me il Presepe è un atto di fede – ha detto Angelini – al di là degli aspetti artistici, è un momento di preghiera che mi lega a Dio ed anche a mio padre, il mio primo maestro».
Per informazioni: 339-3990624


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X