Quantcast
facebook rss

Ascoli, è Petrucci il primo nome nuovo
Arriva dalla Turchia
dopo aver girato mezza Europa

SERIE B - Centrocampista romano di 28 anni. Ha giocato in Inghilterra (giovanili Manchester United, Petersborough e Charlton), Belgio (Anversa), Romania (Cluj) e Turchia (Caykur Rizespor). Addae: alla Juve Stabia ingaggio inferiore a quello dell'Ascoli
...

Davide Petrucci

di Bruno Ferretti

E’ italiano ma proviene dal campionato turco il primo giocatore nuovo per l’Ascoli di Zanetti. E’ nato a Roma, ha 28 anni e torna in Italia dopo aver giocato in Inghilterra, Belgio, Romania e Turchia. Si tratta del centrocampista Davide Petrucci che nell’ultima stagione ha militato nel Caykur Rizespor, nella massima divisione turca.

Petrucci è cresciuto nelle giovanili della Roma dove ha avuto come allenatore Stramaccioni (squadra Allievi), diventato poi trainer dell’Inter. Conta varie presenze nelle Nazionali azzurre Under 16, Under 17 e Under 19, ma non ha mai giocato in un club professionistico. Nel 2008 dalla Roma al Manchester United, dove fu un grave infortunio gli impedì di arrivare in prima squadra. Fu ceduto in prestito al Petersborough (Serie B inglese) e poi all’Anversa in Belgio (12 presenze).

Successivamente di nuovo in Inghilterra al Charlton (5 presenze), quindi nel gennaio 2014 il trasferimento dal Manchester al Cluj in Romania (17 presenze). Nell’agosto 2016 Petrucci è passato al Caykur Rizerspor in Turchia e adesso, dopo tanto girovagare, torna in Italia pronto a firmare un contratto biennale con l’Ascoli.

ADDAE GUADAGNERÀ DI MENO – Addae avrebbe firmato un biennale con la Juve Stabia ad una cifra inferiore (120.000 euro) di quella che gli aveva offerto l’Ascoli (135.000). Il ghanese, dopo la proposta di rinnovo avanzata dall’Ascoli, ha preso tempo perché gli era stata prospettata l’ipotesi di un ricco contratto all’estero. Un progetto che, evidentemente, non si è concretizzato. Quando Addae è tornato ad Ascoli, disposto ad accettare il rinnovo biennale, é stata la società bianconera a dirgli di no. Giusto? Sbagliato? Impossibile dirlo adesso. Bisognerà innanzitutto vedere chi arriverà per sostituirlo, lui che garantiva sostanza al centrocampo.

Davide Petrucci e Paul Pogba nelle giovanili del Manchester United


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X