facebook rss

“Una scuola a regola d’arte”:
in mostra le opere
degli alunni

COMUNANZA - Il progetto è stato ideato e realizzato dalle insegnati di sostegno delle scuole dell’infanzia, elementari e medie al fine di stimolare nei bambini e ragazzi  la consapevolezza di sé, l’autostima e la creatività  attraverso l’osservazione e riproduzione di famose opere d’arte. I manufatti sono esposti fino al 21 giugno nei locali del plesso di via Pascali

Una delle opere realizzate dagli alunni

Un percorso formativo è completo laddove vengono raggiunti gli obiettivi didattici ma anche il pieno coinvolgimento di tutti gli alunni. Ecco allora che, in un mondo che cambia richiedendo competenze sempre maggiori, entra in gioco l’inclusione scolastica. Ed il lavoro degli insegnanti di sostegno assume un ruolo sempre più importante. E’ stata loro l’idea di promuovere e realizzare, a Comunanza nel corso dell’anno scolastico appena terminato, un progetto dal nome “Una scuola a regola d’arte”, rivolto ad alcuni alunni della scuola dell’infanzia, delle elementari e delle medie. L’iniziativa si poneva come obiettivo, pienamente centrato, quello di stimolare nei bambini e ragazzi  la consapevolezza di sé, l’autostima e, appunto, l’inclusione in ambito scolastico, attraverso l’osservazione e riproduzione con diverse tecniche  grafico-pittoriche di famose opere d’arte. I manufatti sono in mostra fino al 21 giugno nei locali della scuola elementare, in via Pascali. Con Klimt, Monet, Picasso, Mondrian, Van Gogh e altri gli studenti hanno potuto esprimere la loro creatività. Inoltre, sempre nell’ambito del progetto, gli studenti hanno partecipato ad un laboratorio di manipolazione dell’argilla presso il forte Malatesta di Ascoli. Il percorso ha previsto momenti di interscambio tra i ragazzi delle medie ed i bambini di elementari e infanzia per favorire la continuità didattica.

Il progetto è stato curato dalle insegnati di sostegno Loredana Meschini e Simona Raschioni, che ne sono state anche le referenti, e da Maria Teresa Arragoni, Floriana Fioravanti, Diana Franconi, Emilia Ranalli, Elvia Ruggeri e Caterina Terribili.

m.n.g.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X