Quantcast
facebook rss

A scuola dall’artigiano per trovare lavoro:
in arrivo 40 percorsi nelle “botteghe”

ASCOLI - Si tratta di un intervento sperimentale che prevede la realizzazione di 40 percorsi integrati di addestramento e/o riqualificazione, con il coinvolgimento attivo delle imprese artigiane. A disposizione ci sono 652mila euro di risorse del Fondo sociale europeo
...

Un intervento sperimentale che prevede la realizzazione di 40 percorsi integrati di addestramento e/o riqualificazione, con il coinvolgimento attivo delle imprese artigiane, nell’ambito delle Botteghe Scuola. E’ quello che ha approvato la giunta regionale, su proposta dell’assessore al Lavoro, Formazione e Istruzione Loretta Bravi, con uno stanziamento complessivo di 652mila euro di risorse del Fondo sociale europeo.

L’assessore Loretta Bravi

«Le Botteghe Scuola – spiega l’assessore Bravi – si configurano come laboratori delle imprese artigiane, di cui è titolare o socio lavoratore un Maestro artigiano, che svolge anche compiti di formazione professionale. Rappresentano delle importanti opportunità di sviluppo del territorio regionale grazie alla loro capacità di valorizzare le peculiarità artigianali e di favorire la formazione di coloro che intendono inserirsi nel mercato del lavoro artigiano, anche attraverso la creazione di attività imprenditoriali autonome. Abbiamo ricevuto richieste dal sud al nord delle Marche, dalla ceramica al cappello, dai liutai alla tessitura e il nostro compito sarà quello di favorire l’accostamento generazionale e le esigenze quotidiane di giovani e maestri, ponendo grande attenzione alle attività artigianali che rappresentano delle eccellenze nel panorama marchigiano. Abbiamo lavorato al progetto – conclude – nella massima collaborazione tra l’assessorato al Lavoro e l’assessora alle Attività produttive Manuela Bora al fine di avere la certezza del fabbisogno reale del territorio».

I FONDI – Per l’avvio dei 40 percorsi integrati a favore dei disoccupati residenti nelle Marche è prevista una spesa pari a 364.560 euro. Chi parteciperà al percorso, infatti, riceverà un’indennità mensile di  700 euro lordi per un massimo di 12 mensilità ciascuno. Ci sarà un compenso anche per i Maestri artigiani del valore individuale di 600 euro mensili, con uno stanziamento complessivo di euro 288.000.

Al fine di rafforzare l’intervento infine  è già previsto uno stanziamento di ulteriori  200.000 euro di risorse regionali destinati all’assegnazione di contributi per la creazione di nuove imprese nel settore dell’artigianato artistico e tradizionale.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X