Quantcast
facebook rss

Il fascino delle auto d’epoca
anima il “24° Trofeo Scarfiotti”

AUTOMOBILISMO - Weekend all'insegna dell'evento principale della stagione del Circolo Automotoveicoli d’Epoca Marchigiano “Lodovico Scarfiotti”, dedicato al grande campione marchigiano, attraversando tre province, con le “sue” strade. Gran finale a Servigliano, poi tutti a Piane di Montegiorgio
...

di Giorgio Tabani

E’ iniziata venerdì 21 giugno, con l’arrivo dei primi equipaggi a Montegiorgio (Fermo), la 24esima edizione del Trofeo Scarfiotti, un evento molto apprezzato dai radunisti e collezionisti che amano impegnarsi in eventi con la sfida a cronometro per le prove di abilità, senza tralasciare l’apprezzamento del territorio, con le sue caratteristiche uniche di paesaggio, tradizioni e cultura. Sono queste le peculiarità di un evento, iniziato nel 1996 con il successo di Anna Paola Lucarini su Porsche 356C, che è stato più volte riconosciuto di gran qualità dall’Automotoclub Storico Italiano e dalla sua Commissione Manifestazioni.

Il programma della manifestazione, che ammette auto d’epoca immatricolate entro il 1988, si snoda attraverso il territorio fermano, maceratese e ascolano in due tappe. Dopo le operazioni preliminari di venerdì, questa mattina (sabato) presso il San Paolo Hotel di Piane di Montegiorgio la presentazione dell’evento ai suoi protagonisti. Quindi il via del percorso della prima tappa con gli equipaggi protagonisti impegnati nelle sezioni di prove davanti all’Ippodromo San Paolo di Montegiorgio, a Gualdo ed a Sassotetto, su un tratto di strada che fu “terreno di allenamento” per il grande Lodovico Scarfiotti, tra i migliori interpreti delle cronoscalate, due volte titolato nel Campionato europeo della montagna, nel 1962 e nel 1965.

Nel pomeriggio a Sarnano, protagonista da cinquant’anni proprio della cronoscalata tricolore dell’Aci Macerata intitolata non a caso a Scarfiotti, i partecipanti hanno ripreso il cammino con le loro affascinanti auto d’epoca verso Comunanza, dove è in programma la quarta sezione di prove e la visita al Birrificio Artigianale “Le Fate” con prevista degustazione. Poi l’ultima parte del percorso giornaliero verso Montedinove, con sosta in Piazza del Duca e visita alla cittadina, prima del rientro in serata al San Paolo Hotel per la cena.

Domenica 23 giugno, dopo Montegiorgio (quinta sezione di prove), l’itinerario della seconda tappa porta verso Servigliano dov’è prevista l’ultima sezione di prove e la visita al Campo di Concentramento e Casa della Memoria, con successiva esibizione di sbandieratori. Con il pranzo da “Oscar e Amorina” a Piane di Montegiorgio scenderà il sipario su questa interessante edizione del Trofeo Scarfiotti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X