Quantcast
facebook rss

L’opposizione ascolta i problemi
dei cittadini e li riporterà in Consiglio

OFFIDA - Iniziato a San Lazzaro il tour del capogruppo Eliano D'Angelo e degli altri membri. «Vogliamo garantire il benessere della comunità, facendo una opposizione dura e allo stesso tempo costruttiva». Prossimi appuntamenti a luglio: centro storico, Borgo Miriam, contrada Lava, Centro polifunzionle e Santa Maria Goretti
...

Piergiorgio Piccinini, Pietro Simonetti, Eliano D’Angelo, Isabella Stracci e Simona Fioravanti

testo e foto di Simone Corradetti

Dopo le elezioni comunali del 26 maggio, il gruppo consiliare di “Obiettivi comuni per Offida” non perde tempo a tornare in campo, con le campagne di ascolto e di resoconto nei quartieri urbani e nelle zone rurali della cittadina del merletto. Infatti, i consiglieri di minoranza Eliano D’Angelo (capogruppo), Isabella Stracci, Simona Fioravanti e Piergiorgio Piccinini, hanno incontrato gli abitanti della contrada San Lazzaro, facendo una mappatura delle strade bianche per la loro manutenzione ed eventuale asfaltatura. Tutte proposte che il gruppo vuole avanzare in commissione urbanistica, tenendo banco all’Amministrazione comunale capeggiata dal sindaco Luigi Massa.

Per il capogruppo Eliano D’Angelo «è importante raccogliere tutte le segnalazioni pervenute dai cittadini, sul dissesto stradale di alcune vie, con i marciapiedi inagibili e il mantenimento del decoro urbano con la pulizia del verde pubblico, soprattutto per un discorso igienico sanitario. La mappatura – prosegue l’ex candidato sindaco – è indispensabile per garantire il benessere della comunità, facendo una opposizione dura e allo stesso tempo costruttiva, dove saranno avanzate delle interpellanze, interrogazioni e mozioni. Sul progetto terme – conclude D’Angelo – abbiamo delle forti perplessità, vista la situazione degli ultimi dieci anni e non vogliamo rappresentare la continuità ma il cambiamento per Offida».

Il consigliere Piergiorgio Piccinini ci tiene invece a rimarcare che «molti cittadini non sapevano dell’arrivo della famiglia siriana nel quartiere Borgo Cappuccini con il progetto “Mediterranean Hope”, e io mi sono fatto portavoce delle loro perplessità, senza alcuna forma di discriminazione». Per le consigliere Simona Fioravanti e Isabella Stracci, infine, «sarà presentata un’interpellanza sul piano asfalti per garantire la massima trasparenza, l’attenzione sul piano scolastico (campus) in via della Repubblica e la proposta di una colonia rurale per i bambini, nelle aziende agricole di Offida».

I prossimi incontri si svolgeranno a luglio: mercoledì 3 nella sala “Sandro Pertini” del centro storico alle ore 21, venerdì 5 nella Casa del quartiere di Borgo Miriam, lunedì 8 in contrada Lava, lunedì 15 nel Centro polifunzionale di Borgo Cappuccini, mercoledì 17 nel Circolo di Santa Maria Goretti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X