Quantcast
facebook rss

Non è reato accendere
un fumogeno allo stadio:
assolto ultras del Picchio

ASCOLI - I fatti risalgono alla gara Frosinone - Ascoli del 13 novembre 2018. Il pm aveva chiesto una condanna ad otto mesi, ma il giudice ha accolto in pieno la tesi difensiva dell'avvocato Silvia Morganti
...

 

Non è reato accendere un fumogeno allo stadio e lanciarlo nello spazio che separa il settore ospiti dal campo di gioco. E così un ultras bianconero di 41 anni, al seguito del Picchio nella partita Frosinone – Ascoli del 13 novembre 2016 (serie B), è stato assolto dal tribunale di Frosinone. Il giudice ha accolto la tesi difensiva dell’avvocato Silvia Morganti (nella foto) che ha sostenuto la non punibilità per la particolare tenuità del fatto, in base all’articolo 131 bis del codice penale. Il legale, inoltre, aveva evidenziato che la fiaccola era finita in una intercapedine del vecchio stadio “Matusa” dove non c’era nessuno e quindi non ci poteva essere alcun pericolo. Il pubblico ministero, tuttavia, aveva chiesto una condanna a otto mesi di reclusione. Al tifoso, oltre al procedimento penale, era stato inflitto anche un Daspo per impedire l’accesso allo stadio.

 

rp


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X