Quantcast
facebook rss

Quintana, Gubbini (Porta Tufilla)
e Melosso (Porta Romana) i migliori
alle prove ufficiali della Giostra

ASCOLI - Al Campo dei Giochi l'esordiente cavaliere di Porta Romana (9 centri e nessuna penalità) dimostra di poter competere con i più titolati avversari, ma alla fine il rosso-nero lo supera di due soli punti. Innocenzi (una penalità e due 80) l'unico a utilizzare tre cavalli diversi. Zannori spezza la lancia
...

di Andrea Ferretti

Porta Tufilla con Massimo Gubbini 1.900 punti, Porta Romana con Lorenzo Melosso 1.898, Porta Solestà con Luca Innocenzi 1.858, Piazzarola con Fabio Picchioni 1.750, Sant’Emidio con Riccardo Raponi 1.678, Porta Maggiore con Mattia Zannori 1.282. Questa la classifica della prove ufficiali della Quintana 2019, che si sono da poco concluse al Campo dei Giochi di Ascoli. I punteggi sono la somma dei tempi e dei bersagli dei sei cavalieri che si sono cimentati al vecchio Squarcia di fronte a una tribuna dove non c’erano più posti a sedere.

Prove vere, o quasi, vista la presenza dei giudici di campo (in numero ridotto rispetto alla norma, coordinati dal presidente di giuria e dal Provveditore di Campo) e l’assegnazione delle penalità. Sarebbero state prove vere a tutti gli effetti, se – come da regolamento – fossero state applicate le panalità per i cambi di cavallo (chi ne ha montati due, chi tre) ma questo è un aspetto che forse sarà rivisto in futuro. Nel telegramma della Giostra c’è scritto che si fa fatica a ritenere Lorenzo Melosso un esordiente. Che Massimo Gubbini è una sicurezza il quale attende solo un passo falso di Luca Innocenzi. Che quest’ultimo non ha dato il massimo forse anche perchè ha usato tre cavalli diversi. E aggiungiamoci pure che Melosso non ha staccato crono stratosferici, ma è stato il più regolare portando a casa nove centri su nove senza penalità. Gubbini di penalità ne ha fatte due. Innocenzi una, più due “80”: per lui una rarità.

Forse ha un pò deluso Riccardo Raponi, mentre per Mattia Zannori è stata nulla la prima tornata quando ha lasciato la lancia dopo che si è spezzata all’impatto col moro. Se avesse proseguito non avrebbe totalizzato nulla tabellone, ma solo i punti del tempo. E invece manco quelli. Ma nelle altre due tornate ha dimostrato di poter dire la sua. Speaker della serata Ilenia Alessandrini che negli ultimi anni aveva affiancato Mario La Rocca al Campo dei Giochi. Mario, che qualche mese fa aveva manifestato l’intenzione di abdicare, alla fine sarà (per fortuna) regolarmente al suo posto, a iniziare dalla Tenzone Bronzea degli sbandieratori di domenica 7 luglio

PRIMA TORNATA – Raponi (S.Emidio) su Majestic Red 54″, 100-80-100, una penalità. Gubbini (Tufilla) su Giulia e le stelle 52″8, 100-100-100, una penalità. Innocenzi (Solestà) su Love Story 51″9, 100-100-80. Melosso (Romana) su Genoria 53″6, 100-100-100. Picchioni (Piazzarola) su Terin Force 55″1, 100-100-100. Zannori (Maggiore) tornata nulla.

SECONDA TORNATA – Raponi (S.Emidio) su Majestic Red 52″4, 80-100-100. Gubbini (Tufilla) su Giulia e le stelle 51″7, 100-100-100, una penalità. Innocenzi (Solestà) su Try Your Luke 53″3, 100-80-100, una penalità. Melosso (Romana) su Nata’s James 52″9, 100-100-100. Picchioni (Piazzarola) su Mondina 54″2, 100-100-80. Zannori (Maggiore) su West Grove 52″1, 100-100-100.

TERZA TORNATA – Raponi (S.Emidio) su Stile di vita 54″2, 100-100-80, 4 penalità. Gubbini (Tufilla) su Trentino 52″5, 100-100,100. Innocenzi (Solestà) siu Maracuja Guest 53″4, 100-100-100. Melosso (Romana) su Nata’s James 53″1, 100-100-100. Picchioni (Piazzarola) su Mondina 54″7, 100-100-80. Zannori (Maggiore) su West Grove 52″8, 100-80-100.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X