facebook rss

Presa la banda che aveva assaltato
il bancomat di Comunanza

BARI - Nota come "banda delle Bmw", i suoi componenti ora hanno un nome e un volto grazie ai Carabinieri di Triggiano (Bari). Fermati cinque uomini, di cui quattro di origine albvanese ma residenti in Puglia da tanti anni, di età compresa tra i 23 e i 53 anni. Altre tre persone sono indagate: erano fiancheggiatori

Era una banda cosiddetta di “predoni”, che era stata ribattezzata “banda delle Bmw”. Sui suoi componenti hanno ora messo le mani i Carabinieri della Compagnia di Triggiano (Bari) eseguendo un’ordinanza di fermo della Procura della Repubblica del capoluogo pugliese. Il reato è associazione a delinquere finalizzata alla commissione di furti, ricettazione e riciclaggio. Sono ritenuti responsabili anche del recente assalto al bancomat di Comunanza. Si tratta di tre uomini di età compresa tra i 23 e i 53 anni, pluripregiudicati per reati contro il patrimonio e la persona, di cui quattro di origine albanese ma da tanti anni residenti nella provincia di Bari. A questi vanno aggiunte altre tre persone che sono indagate poichè ritenute fiancheggiatrici della banda.

Le loro erano autentiche scorrerie. Nel mirino erano finiti negozi, stazioni di servizio, bar, tabaccherie, automobili e non ultimi bancomat assaltati con l’uso di esplosivo. Non solo, ma la banda era più volte sfuggita alle forze dell’ordine utilizzando auto di grossa cilindrata e quindi molto veloci, massi e chiodi sulle strade per garantirsi la fuga. In Puglia ormai erano braccati, e per questo hanno cominciato a mettere a segno colpi fuori regione. E nella loro “lista” è finita anche Comunanza, e il bancomat situato nel paese ai piedi dei Sibillini. Chissà che non si tratti della stessa banda che aveva assaltato anche altri bancomat nell’Ascolano. Le indagini proseguono.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X