Quantcast
facebook rss

Valle Castellana, via libera al referendum
per passare nelle Marche

VALLE CASTELLANA - Il Consiglio comunale ha approvato la proposta di indire la consultazione popolare per far esprimere i cittadini sul cambio di Regione. Il consulente del comitato è l'avvocato ascolano Achille Buonfigli
...

di Renato Pierantozzi

Questa volta pare che si fa sul serio. E dopo secoli di rivendicazioni (che vanno avanti sin dal 1861 come è stato ricostruito…), battaglie, comitati spontanei e tentennamenti ora la parola passerà al popolo sovrano. In mezzo ci sono loro: i cittadini di Valle Castellana, ultimo lembo della provincia di Teramo da sempre orbitante su Ascoli, che dovranno scegliere se passare nelle Marche o restare in Abruzzo. Il Consiglio comunale, infatti, nei giorni scorsi ha dato il via libera all’indizione del referendum dopo che a metà maggio era giunta una forte sollecitazione da parte del rinato Comitato guidato da Biagio Caponi che si sta avvalendo della consulenza tecnica dell’avvocato ascolano Achille Buonfigli.

Achille Buonfigli (Foto Andrea Vagnoni)

«Ora la delibera sarà inviata alla Corte di Cassazione -dice Buonfigli- non appena sarà pubblicata. Inizierà così tutto l’iter che prevede anche la trasmissione degli atti alla presidenza del Consiglio dei Ministri e poi l’indizione della consultazione tramite decreto del Presidente della Repubblica. In caso di esito positivo poi servirà anche una legge del Parlamento. Non si tratta di una rivendicazione campanilistica, ma legata alla stessa qualità della vita degli abitanti e per evitare lo spopolamento della zona». I residenti di Valle Castellana, infatti, gravitano da sempre su Ascoli per questioni lavorative, scolastiche ed anche di…giustizia (vista la competenza del Tribunale) pur essendo residenti abruzzesi. Anche le questioni legate all’emergenza sanitaria vista la distanza con il nosocomio teramano. Tuttavia nei giorni scorsi, l’ex sindaco Vincenzo Esposito, parlando ai microfoni dell’emittente teramana R+News, aveva rivelato che una parte del territorio comunale (quello che ridà sulla Valle del Salinello) se ne andrebbe con il comune di Campli, in caso di passaggio di Valle Castellana con le Marche.

Il Comitato di Valle Castellana insiste: «Vogliamo passare con Ascoli»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X