facebook rss

Dal Consiglio Federale Figc
usciranno le avversarie della Samb

SERIE C - A Roma si deciderà definitivamente su esclusioni, ripescaggi e riammissioni. Confermata la suddivisione degli anni passati, da definire solo chi tra i club dell'Italia centrale è destinato al girone C. Dal prestito al Genoa è rientrato il giovane portiere Raccichini

di Benedetto Marinangeli

Si conosceranno domani 12 luglio le 60 squadre che parteciperanno al prossimo campionato di serie C. E’ infatti in programma a Roma, la riunione del Consiglio Federale della Figc che delibererà sull’ammissione ai campionati professionistici e sulle domande di riammissione e di ripescaggio.

Solo dopo queste deliberazioni si potrà, anche seppur sommariamente, iniziare a pensare in quale girone la Samb potrebbe essere inserita. Sicuramente tutto si saprà prima del prossimo 25 luglio quando, alle 18,30, presso il Salone d’Onore del Coni a Roma verranno ufficializzati i calendari e i progetti della stagione agonistica 2019-2020 della serie C.
La sensazione, comunque, è che i raggruppamenti non dovrebbero essere stravolti con la conferma della classica suddivisione e cioè ovest, est e sud. Ma bisognerà anche vedere quali saranno le formazioni dell’Italia centrale che verranno dirottate a sud. Con ogni probabilità prevarrà la volontà di non dividere le corregionali e quindi è probabile che Viterbese e Rieti approdino nel girone C. Inutile fare previsioni anche se già da domani sera ci potrà essere un’indicazione di base.

Mister Montero

Intanto si avvicina ad ampie falcate il giorno del raduno della Samb. I rossoblù partiranno per Cascia, ma si alleneranno a Roccaporena, lunedì prossimo. Montero conta di avere già a disposizione un organico composto da 25 elementi su cui potere lavorare. Sono ancora, però, diverse le caselle da completare. Una volta fatte le visite mediche verranno ufficializzati Volpicelli e Cernigoi, ma potrebbe anche aprirsi un caso relativo a chi affiancherà Antonio Santurro a difesa della porta rossoblù.
Fabio Pegorin da quattro stagioni ha ricoperto questo ruolo ed è vincolato fino al giugno del 2020. Il classe ’96 potrebbe, però, chiedere di potere andare a giocare con maggiore frequenza. D’altro canto è rientrato dal Genoa per fine prestito il giovanissimo Matteo Raccichini protagonista all’ultimo torneo di Viareggio con la maglia del grifone. Nel caso di un addio di Pegorin, il diesse Fusco sarebbe costretto a tornare sul mercato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X