Quantcast
facebook rss

Banditi mascherati assaltano
la gioielleria del “Città delle Stelle”

ASCOLI - Il colpo è avvenuto intorno alle ore 14,30 nel punto vendita che si trova vicino all'ingresso principale. Portati via oro e altri oggetti preziosi. Erano in due, giovani e sembra non armati. E' scattato il "piano anti-rapina" su tutto il territorio con posti di blocco alle uscite della superstrada Ascoli-mare, sulla Salaria. Messo sotto controllo anche lo svincolo di Monteprandone da cui si accede alla Statale Adriatica e all'autostrada A14. Si cerca una Lancia Delta nera. La testimonianza di una giovane donna che ha visto tutto, si è rifugiata in un negozio e ha telefonato ai Carabinieri
...

Due banditi mascherati hanno assaltato e rapinato ad Ascoli la gioielleria del centro commerciale “Città delle Stelle”, che si trova vicino all’ingresso principale. Intorno alle ore 14,30 due persone, presumibilmente giovani, vestiti di nero e con il viso travisato da un passamontagna hanno fatto irruzione nel punto vendita iniziando a spaccare le vetrine contenenti oro e gioielli di fronte alle commesse terrorizzate.

La scena è avvenuta di fronte a numerose persone, clienti e dipendenti, che in quel momento si trovano all’interno del centro commerciale per la pausa pranzo o per lavoro. «Stavo scendendo la scala mobile – racconta una testimone oculare – quando ho sentito le urla provenire dal negozio della gioielleria che si trova vicino all’ingresso. Mi sono girata e dentro c’erano due ragazzi vestiti di nero con il volto mascherato. Subito dopo ho sentito un gran baccano e le vetrine che iniziavano a rompersi. Mi sono rifugiata all’interno di un negozio e ho chiamato i Carabinieri. I rapinatori continuavano invece a portare via la roba dai contenitori trascinandoli anche fuori. Le ragazze all’interno della gioielleria – continua il racconto – erano terrorizzate e piangevano, altre persone si sono rifugiate in altri negozi in preda alla paura».

Sul posto sono giunti i Carabinieri del Comando provinciale di Ascoli, guidati dal maggiore Raffaele Cirillo, comandante della Compagnia. Presenti anche militari dell’Arma della Stazione di Castel di Lama. I carabinieri stanno ascoltando le commesse e gli altri testimoni che hanno visto tutto quello che è accaduto. E’ subito scattato il “piano anti-rapina” e, come sempre accade in questi casi, sono stati messi sotto controllo – da parte di tutte le forze del’ordine, Polizia compresa – posti di blocco alle uscite della superstrada e, nel caso specificol, lungo la Statale Salaria e anche all’altezza dello svincolo di Monteprandone da cui si imbocca l’autostrada A14, raggiungibile da Castel di Lama in una manciata di minuti. I rapinatori, da una prima ricostruzione, non erano armati e hanno sfruttato soprattutto il fattore sorpresa. Una rapina dunque abbastanza anomala. E’ caccia ai banditi, che sembra siano fuggiiti a bordo di una vecchia Lancia Delta di colore nero.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X