facebook rss

Cavalieri e dame: ad agosto
stesso copione, o quasi

ASCOLI - Cambiano, come da tradizione, le prime donne dei Sestieri (anche nobildonne e castellane) ma non i cavalieri, che sono tutti confermati per la seconda sfida del 2019

Le tre dame di agosto già annunciate: Beatrice Peroni (Porta Romana), Silvia Santoni (Porta Solestà), Laura Menichetti (Porta Tufilla)

di Andrea Ferretti

Quintana in grande fibrillazione. Nelle prossime due settimane verranno annunciate le tre dame che mancano all’appello per chiudere il cerchio sul 2019. Le sei di luglio sono appagate dopo aver vissuto la loro mezza giornata di notorietà e gloria (in alcuni casi anche lautamente pagate, come ormai è usanza da anni), ma sono finite nel dimenticatoio quasi prima di cominciare, viste le concomitanti presenze di undici castellane e, nel Gruppo Comunale, di una nobildonna del Magnifico Messere e quattro nobildonne dei Capitani di Quartiere. Più svariate rappresentanti di nobili famiglie e guerriere di varia forgia sparse qua e là. Sono prossime a venire definitivamente oscurate da chi, nel ruolo, succederà loro alla Quintana del 4 agosto.

Porta Solestà festeggia il 31° Palio (Foto Edo)

Di tre si conoscono già nomi e volti. Di altre tre ancora no. Quando le mancanti all’appello verranno svelate, saranno momenti di grande soddisfazione per chi le ha scelte e per coloro che avranno più semplicemente il piacere di farne la conoscenza. Ecco allora che passano in secondo piano le condizioni psicofisiche dei sei cavalieri reduci dalla tenzone sotto i riflettori e la scelta di eventuali nuove cavalcature per la seconda opportunità.

Le tre dame già svelate, che possono quindi sfruttare una “vita” più lunga rispetto alle colleghe, sono di Porta Romana (Beatrice Peroni), Porta Tufilla (Laura Menichetti) e Porta Solestà (Silvia Santoni). Tutte e tre sono già state immortalate in coppia con le colleghe di luglio ma Porta Solestà, alla sua, dopo il web concederà anche un live. Sono invece ancora tutte da scoprire la “dama della rosa rossa” di Sant’Emidio e quelle, senza rosa, di Porta Maggiore e Piazzarola.

SBANDIERATORI E MUSICI – Sabato 20 e domenica 21 luglio due gruppi di sbandieratori musici ascolani (Piazzarola e Sant’Emidio) sono in gara a Ferrara nella Tenzone Argentea: quella Serie A2 che ha appena conquistato Porta Tufilla. Gli altri tre Sestieri (Porta Solestà, Porta Romana, Porta Maggiore) gareggiano in Serie A1 (Tenzone Aurea) a settembre a Faenza.

Mattia Zannori di Porta Maggiore, secondo a luglio (Foto Edo)

CAVALIERI E VISITE – Confermati i sei i protagonisti di luglio che oggi, sabato 20 luglio, portano a visita eventuali nuovi cavalli che gareggeranno ad agosto. Qualcuno aveva balenato l’idea che Sant’Emidio potesse “parcheggiare” Riccardo Raponi che tutto ha fatto meno che far impazzire di gioia l’Arme rosso-verde. Ma il 26enne recanatese se la vedrà di nuovo con il 18enne ascolano Lorenzo Melosso di Porta Romana, con gli altri due 26enni Mattia Zannori ternano di San Gemini (Porta Maggiore) e Fabio Picchioni di Terni della Piazzarola, e con i veterani di Foligno: il 37enne Luca Innocenzi (Porta Solestà) e il 36enne Massimo Gubbini (Porta Tufilla). Se non ci saranno sorprese – nel 50° dell’allunaggio tutto è possibile – uno di questo ultimi due vincerà la Quintana di agosto. Innocenzi ha l’80% di conquistare il sesto bis personale che equivale al 14° sigillo e al 32° Palio per Solestà. A Gubbini le restanti possibilità. L’outsider? Senza dubbio Zannori, la rivelazione di luglio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X