facebook rss

Test in famiglia per la Samb,
chiude la prima settimana di ritiro

SERIE C - Una partiella a ranghi contrapposti che servirà a Montero per relazionare alla società sui movimenti di mercato da attuare. Mancano ancora diverse pedine ma dalla prossima settimana il ds Fusco cercherà di concludere per gli elementi richiesti dal tecnico uruguagio

di Benedetto Marinangeli 

Si chiude con una partita a ranghi misti la prima settimana di lavoro della Samb a Roccaporena. Montero in questi primi giorni ha avuto modo di vedere all’opera i 24 calciatori a sua disposizione, compresi i cinque giovani provenienti dalla Berretti e sicuramente si è fatta un’idea certa sull’organico che ha tra le mani.

Squadra al lavoro

Una rosa incompleta che balza evidente agli occhi di tutti e soprattutto a quelli del tecnico. Questa prima settimana, comunque, è servita per mettere a fuoco ruoli e posizioni dove intervenire. Se la difesa è il reparto al momento più al completo, con l’unico innesto che potrebbe essere Mirko Esposito della Salernitana, diversi buchi hanno centrocampo ed attacco.
Sulla linea mediana manca ancora il playmaker. L’intenzione della società sarebbe quella di insistere su Lorenzo Bove. Già lo scorso anno si puntò sull’ex Primavera della Juve classe ’98 ma i risultati furono estremamente scarsi, con la Samb che si portò dietro per tutta la stagione quel grosso equivoco tattico. Montero fa affidamento sulla voglia di riscatto di Bove, ma in quella posizione il giovane centrocampista non riesce ad esprimersi come vorrebbe. Ecco, quindi, che dopo i passaggi di Giorico alla Triestina e Giandonato al Piacenza, torna in ballo Andrea Mazzarani della Salernitana.

Mister Montero abbracciato dai tifosi

Questo stretto rapporto di collaborazione con il club campano del presidente Claudio Lotito sta facendo storcere la bocca alla tifoseria della Samb che vede, sbagliando, la propria società come un satellite della società granata. In effetti la Salernitana allenata quest’anno dall’ex ct della Nazionale Giampiero Ventura ha diversi elementi in esubero che potrebbero tornare molto utili a Montero. Mazzarani ed Esposito rientrano tra questi.
A centrocampo, inoltre, manca anche un altro intermedio, con i vuoti maggiori che però sono in attacco. Necessari, infatti, due esterni ed un centravanti che possa essere l’alter ego di Cernigoi. A meno che Di Massimo e Volpicelli non possano fungere da sostituti dell’ex Rieti. Ed i nomi sono sempre gli stessi. Marco Frediani del Parma, ma sull’ex Ancona c’è pure il Cesena, e Filippo Berardi del Torino ma nella passata stagione al Monopoli.
Da valutare anche la posizione di Fabio Pegorin. Il ventitrenne estremo difensore piemontese è destinato a fare il dodicesimo a Santurro. Un ruolo che ritiene ormai stretto e quindi potrebbe anche chiedere di essere ceduto per avere così la possibilità di giocare con maggiore frequenza. Il fatto, comunque, di avere quest’anno come preparatore dei portieri Stefano Visi, scuola del maestro Persico, non può che fargli del bene.
Insomma in questo weekend Fusco e Montero tracceranno un primo bilancio e da lunedì prossimo si intensificheranno i contatti per completare la Samb. Anche perché il 4 agosto la formazione rossoblù sarà impegnata nel primo turno della Tim Cup. Rapisarda e compagni conosceranno lunedì pomeriggio l’avversario, che sarà una formazione di serie D.
Intanto la Salernitana ha fissato i prezzi dell’amichevole che disputerà con la Samb mercoledì prossimo 24 agosto a San Gregorio Magno, sede del ritiro del club granata. All’ingresso dell’ impianto sportivo si pagherà 7 euro, mentre sarà gratuito per gli under 14 ed i portatori di handicap al 75%.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X