facebook rss

Madonna della Marina:
«E’ la Festa delle feste»

SAN BENEDETTO - Lo spettacolo delle fontane danzanti in piazza Salvo D’Acquisto e la degustazione del maritozzo più lungo del mondo apriranno l'evento giovedì 25 luglio. Il giorno successivo stand enogastronomici in piazza Mar del Plata. Sabato processione dei pescherecci ed il gran finale con i fuochi d'artificio

di Benedetto Marinangeli

Lo spettacolo delle fontane danzanti in piazza Salvo D’Acquisto e la degustazione del maritozzo più lungo del mondo, prodotto dalla Gestipan, apriranno giovedì 25 luglio alle 21 la Festa della Madonna della Marina. «E’ la Festa delle feste di tutta San Benedetto, che parte da Porto d’Ascoli ed arriva fino al quartiere di San Filippo Neri» dicono gli organizzatori.

Tutto pronto per la Festa delle Feste

Gli appuntamenti clou sia civili che religiosi si concentreranno nelle giornate di venerdì 26, sabato 27 e domenica 28 luglio. Si apriranno, infatti, gli stand enogastronomici in piazza Mar del Plata con la degustazione del brodetto sambenedettese a cura di “Ittico”. La serata sarà allietata da spettacoli di micromagia tra i tavoli, ma anche con le fontane danzanti che, a Porto d’Ascoli, torneranno in azione ogni sera alle ore 21 fino a domenica.
Sabato 27 ci sarà anche l’esibizione, sempre in piazza Mar de Plata, della street band “Gli Sbandati”, oltre alla tradizionale processione delle barche prevista dal calendario religioso a partire dalle ore 18. Sarà il motopeschereccio Marcantonio II della ditta Merlini-Di Domenico ad ospitare l’effige della Madonna e le autorità. Domenica sera ecco il consueto appuntamento con lo spettacolo pirotecnico che prenderà il via a mezzanotte.

I bellissimi fuochi (foto Cicchini)

Soddisfatto il sindaco Pasqualino Piunti che ha ammesso le difficoltà avute in fase organizzativa. «Con la Festa delle Feste -dice il primo cittadino- la città onora la Madonna della Marina, ma anche i pescatori che hanno lavorato per rendere la nostra città quella che è oggi. Non bisogna distinguere tra i sacro e profano, ma siamo di fronte ad una iniziativa due volte sacra perché onoriamo anche il lavoro ed il sacrificio dei nostri pescatori che hanno trasformato un borgo marinaro nella terza città d’ Italia per accoglienza e nella quarta delle Marche per numero di abitanti. Questa festa ha anche un taglio sociale e solidale perché si dà lì opportunità ai disabili di arrivare direttamente in piazza Mar de Plata. Ringrazio pubblicamente la mia segreteria, l’organizzazione Stefano Gaetani, Giovanni Filippini, il comandante della Capitaneria di porto Mauro Colarossi, Giulio Piergallini dell’Autorità Portuale, e don Romualdo Scarponi e i 120 volontari che frequenteranno gli stand e che rappresentano la spina dorsale della festa».

Gli Sbandati

Presente alla conferenza stampa anche il comandante della capitaneria di porto Mauro Colarossi. «Si tratta -afferma- della mia prima Festa della Madonna della Marina ed un pizzico di emozione c’è. Il nostro compito sarà quello di regolamentare la processione in mare dei pescherecci e i fuochi d’artificio. In tal senso ci sono già delle apposite ordinanza, ma allo stesso tempo cui appelliamo al buon senso della gente».
«Riteniamo la festa della Madonna della Marina estremamente importante -aggiunge Giulio Piergallini in rappresentanza dell’ Autorità Portuale- perché valorizza queste aree, seguendo sempre determinate procedure».
Don Romualdo Scarponi ha illustrato il programma religioso: «Abbiamo iniziato a prepararci dal 18 luglio -dice- con la peregrinatio della Madonna che sta girando per le vie del nostro quartiere. Il momento clou sarà la processione delle barche in cui onoreranno i nostri caduti in mare. Al rientro verrà officiata la Santa Messa presieduta dal Vescovo Mons. Carlo Bresciani. Al termine l’immagine della Madonna sarà trasferita con scorta d’onore alla Cattedrale Madonna della Marina. Domenico 28 luglio alle ore 18.45 si svolgerà la solenne processione, accompagnata dalla Banda Musicale di San Benedetto. Un evento che porterà gioia e serenità sia a noi sambenedettesi. Affidiamo alla Madonna la nostra città».
Ad illustrare il programma civile sono stati Giovanni Filippini e Stefano Gaetani dell’associazione San Benedetto in Festa. «Oltre agli stand enogastronomici -dicono- ci sarà anche l’esibizione della Street Band ed un torneo di freccette organizzato dallo staff B-cubo. L’area che va dal ristorante Molo sud fino al suo ingresso, sarà interamente riservata al parcheggio dei mezzi per i disabili che così potranno entrare direttamente nel cuore della festa».
Non mancherà, infine, l’appuntamento con la sesta edizione del Palio Velico dei Quartieri presentato dal presidente del Circolo Nautico Sambenedettese Arcangelo Caputo e da Manrico Urbani. «Come circolo -affermano- siamo ben felici di contribuire alla realizzazione della festa della Madonna della Marina. La novità di questa edizione del palio velico è che il sorteggio dei gironi eliminatori verrà effettuato venerdì dopo la benedizione dei pescherecci a partire dalle ore 19, mentre sabato si svolgeranno le gare con la finale in concomitanza dell’ uscita dal porto delle barche per la processione in mare».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X