facebook rss

Ascoli, poker di gol (4-0) al Foligno
In tribuna Materazzi, ex campione del mondo

SERIE B - A segno Ninkovic, Scamacca, Di Francesco e Diop. L'ex difensore azzurro ora fa l'allenatore. E Gaetano Fontana ha intanto visionato i giovani per la sua Alma Juve Fano

Ninkovic ha aperto le marcature (foto ascolicalcio)

di Bruno Ferretti

Quattro gol e qualche progresso sul piano atletico e dell’intesa. E’ il bilancio dell’Ascoli nella seconda uscita precampionato. Rispetto alla prima con l’Atletico, Zanetti contro il Foligno effettua diversi cambi nella formazione di partenza. Schiera Fulignati in porta, Laverone e Valentini nella linea difensiva al posto di Andreoni e Quaranta che vanno in panchina. A centrocampo Troiano in luogo di Piccinocchi fra Cavion e Petrucci. Confermati in blocco i tre del reparto avanzato: Ninkovic alle spalle di Ardemagni e Scamacca.

Il Foligno, neo promosso in Serie D, é avversario più impegnativo, seppure indietro con la preparazione. E difatti contiene per 40 minuti la supremazia della squadra di Zanetti senza subire gol. Poi, prima dell’intervallo arriva l’uno-due bianconero: sblocca Ninkovic e subito dopo bis di Scamacca. Si va al riposo sul 2-0 per l’Ascoli.

In tribuna c’è uno spettatore d’eccezione: Marco Materazzi, ex difensore dell’Inter del “triplete” e della Nazionale azzurra, campione del mondo nel 2006. Materazzi, diventato allenatore, gira sui campi per conoscere giocatori e aggiornarsi. E c’è anche Gaetano Fontana neo allenatore del partner Fano, sicuramente interessato a visionare Perri, Diop, Di Francesco, Said, candidati a seguire Paolini e Parlati in maglia granata. Non c’è il presidente Tosti che si é recato a Milano per partecipare all’assemblea della Lega B.

Zanetti nell’intervallo ne cambia tre: Laverone, Valentini e Troiano. Entrano Andreoni, Quaranta e Piccinocchi. Dopo un’ora il tecnico rivoluziona completamente la squadra con 8 cambi: entrano Novi in porta, Brosco e Perri in difesa, Carpani, Said e Baldini a centrocampo, Rosseti e Di Francesco davanti. Ed è proprio il baby della compagnia, Di Francesco, a realizzare (23′) il terzo gol dell’Ascoli, poco dopo é mio difensore Diop a firmare il poker. Restano in panchina solo Lanni e Chajia, bloccato da un risentimento muscolare nel riscaldamento.

Sabato prossimo 27 luglio terza e più impegnativa amichevole dell’Ascoli a Sarnano (ore 17,30) contro lo Spezia, squadra di pari categoria. Spezia che oggi ha fatto il tiro a bersaglio con il Comunanza (20-0) squadra di seconda categoria. L’amichevole di sabato chiuderà il ritiro precampionato dell’Ascoli.

FOLIGNO (primo tempo): Miccio, Pinsaglia, Gianno’, Fondi, Schiaroli, Bagarini, Giabbecucci, Pettinelli, Antonelli, Peluso, Fili. All. Armillei.

FOLIGNO (secondo tempo): Romani, Sarro, Fuso, Materazzi, Battistelli, Checchi, Piancatelli, Pica, Fondi, Qerimi, Kuqi.
Allenatore: Armillei.

ASCOLI (4-3-1-2): Fulignati (14’st Novi); Laverone (1’st Andreoni), Brosco (14’st Diop), Valentini (1’st Quaranta), D’Elia (14’st Perri); Cavion (14’st Carpani), Troiano (1’st Piccinocchi), Petrucci (14’st Said, 35’st Vignati); Ninkovic (14’st Baldini); Ardemagni (14’st Rosseti), Scamacca (14’st Di Francesco). A disposizione: Lanni, Chajia. Allenatore: Zanetti.

Arbitro: Cipolloni di Foligno

Reti: 40′ pt Ninkovic, 41′ pt Scamacca, 23′ st Di Francesco, 31′ Diop.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X