facebook rss

Quattro carabinieri a cavallo
la novità della Quintana di agosto

ASCOLI - La tradizione però non verrà modificata, e il corteo continuerà ad essere aperto da due vigili urbani sempre in sella al destriero. Dietro di loro i quattro rappresentanti dell'Arma in alta uniforme. Quindi il Gruppo Comunale, gli undici Castelli e i sei Sestieri

di Andrea Ferretti

Tra le novità che si aggiungono alla tradizione quintanara – spesso apprezzabili e quindi ripetibili, altre volte inguardabili e bocciate sul nascere – c’è quest’anno la presenza dei Carabinieri. Non si tratta ovviamente dei militari dell’Arma che, in divisa, prestano servizio d’ordine lungo il percorso e all’interno del Campo dei Giochi così come, oltre agli steward, fanno anche Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria, Polizia Municipale e Polizia Provinciale. Quelli ci sono sempre stati, ci  saranno anche domenica 4 agosto, ci saranno anche in futuro. La novità sono i quattro carabinieri a cavallo che, in alta uniforme, domenica sfileranno davanti al Gruppo Comunale.

Il cavaliere con l’armatura, una delle novità delle Quintane 2019 (Foto Edo)

Il corteo della Quintana, come avviene da tanti anni (ma non da sempre), verrà aperto da due agenti della Polizia Municipale, cioè due Vigili urbani che per mezza giornata metteranno da parte ufficio e taccuino delle multe per reggere le briglie dei cavalli che poi, giunti al Campo dei Giochi, verranno presi in custodia dallo staff del responsabile del campo Maurizio Celani, nella vita anche lui vigile urbano. La presenza dei Carabinieri, che già avviene anche in altre rievocazioni storiche, è emblematica anche per la storica “vicinanza” degli italiani nei confronti dell’Arma. Sicuramente sarà apprezzata dalle migliaia di ascolani e turisti (italiani e stranieri) che, dopo la fresca notturna di luglio, sono pronti a sfidare l’afa del 4 agosto per non perdersi corteo e Giostra.

GLI ULTIMI DETTAGLI – Mercoledì 31 luglio al Campo dei Giochi secondo e ultimo pomeriggio delle prove riservate a cavalli e cavalieri. Cioè gli ultimi accorgimenti per fantini e destrieri in vista della sfida di domenica quando tutti cercheranno di dare del filo da torcere a Luca Innocenzi di Porta Solestà che il 13 luglio ha conquistato il 13° Palio personale e il 31° per Porta Solestà. Sabato 3 agosto nel corso della cerimonia dell’Offerta dei Ceri, a Piazza Arringo davanti al Duomo, verrà estratto l’ordine degli assalti. La benedizione del vescovo sarà ovviamente per tutti, figuranti e non. In particolare, però, è destinata ai sei contendenti che saranno protagonisti dopo meno di ventiquattr’ore. Oltre a Innocenzi, ci saranno anche Massimo Gubbini (Porta Tufilla), Mattia Zannori (Porta Maggiore), Lorenzo Melosso (Porta Romana), Fabio Picchioni (Piazzarola) e Riccardo Raponi (Sant’Emidio).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X