facebook rss

Ascoli, “no” di Ngombo al Fano
L’ex Rubin va alla Reggina
Marini: «Abbiamo ottimi portieri»

SERIE B - Il centravanti a livello economico non perderebbe niente, ma non vuole scendere di categoria. Il preparatore elogia i tre "guardiani" bianconeri Lanni, Fulignati e Novi

Ngombo (Foto Edo)

di Bruno Ferretti

Ascoli e Fano non sono ancora riusciti a convincere Ngombo ad accettare il trasferimento. L’attaccante belga (24 anni) non intende scendere di categoria e ha respinto la proposta. A livello economico non perde niente ma vuole restare in B oppure tornare in Belgio. Vero è richieste per lui – Fano a  parte – non sono pervenute. Le due società proveranno di nuovo a persuadere Ngombo che ha altri due anni di contratto con l’Ascoli.
L’ex terzino sinistro Matteo Rubin, 32 anni, svincolato dal Foggia, é stato intanto ingaggiato dalla Reggina in Serie C (contratto biennale) e questo cancella l’ipotesi del ritorno di Rubin in bianconero. Continua la ricerca di un terzino sinistro in alternativa a D’Elia, salvo puntare su Perri (20), tornato dal prestito alla Paganese.
La Reggina del ds Taibi (l’ex portiere dell’Ascoli) sta costruendo una squadra in grado di puntare alla promozione in B ed è interessata anche a Laverone, pronta ad offrirgli un contratto biennale.

Massimo Marini

IL PREPARATORE MARINI: «ABBIAMO 3 PORTIERI IN GAMBA» – Massimo Marini, 48 anni, veronese, è il nuovo preparatore dei portieri dell’Ascoli. Ha iniziato la carriera nel settore giovanile del Brescia, dopo due anni e’ passato al Verona dove é rimasto tre stagioni. Poi un anno al Sud Tirol con mister Stroppa, che lo ha portato con sè al Pescara, dove Marini é rimasto 5 stagioni (2 in A, 3 in B). Nel 2018-2019 il ritorno al Sud Tirol e l’incontro con Zanetti. «Con Paolo si é creata subita una sintonia di lavoro e quando mi ha chiesto di seguirlo ad Ascoli non ho avuto esitazioni. Qui ho trovato tre ragazzi in gamba che hanno tanta voglia di allenarsi e cercano rivincita. Lanni è un portiere veramente forte che negli ultimi due anni ha avuto qualche problemino fisico. E’ un professionista serio che si sta allenando con grande voglia. Fulignati vuole rilanciarsi: dopo l’anno a Cesena, nel passato campionato ha giocato pochissimo. Novi è il più giovane, ha basi tecniche già avanzate, è un ragazzo interessante. Si è messo a completa disposizione e con lui ho impostato un lavoro più tecnico che fisico».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X