facebook rss

Valle Castellana, prove per il Piceno:
il sindaco sfilerà tra le Magistrature

ASCOLI - In vista del referendum per l'annessione al Piceno e alle Marche, il primo cittadino Camillo D'Angelo è stato invitato dal Magnifico Messere Marco Fioravanti  a indossare il costume medievale

Camillo D’Angelo, sindaco di Valle Castellana

di Andrea Ferretti

Prove generali di provincia di Ascoli e di Marche per Valle Castellana, il Comune che attraverso un referendum vuole entrare a far parte del Piceno abbandonando così la provincia di Teramo. Le fa domenica 4 agosto in occasione della Quintana. Non si tratta di un nuovo Castello che si aggiunge agli undici già presenti nel corteo ma, su invito del sindaco di Ascoli Marco Fioravanti, del sindaco di Valle Castellana, Camillo D’Angelo, il quale sfilerà nel gruppo delle Magistrature. Una decisione un pò forzata, anche se negli ultimi anni casi anomali, in questa sezione del Gruppo Comunale, non sono mancati.

«Sarà un grandissimo piacere averlo al nostro fianco – aggiunge il Magnifico Messere Fioravanti, che in questo caso mette da parte storia e tradizione quintanare – perchè molti cittadini di Valle Castellana hanno espresso la loro volontà di entrare a far parte nella regione Marche e quindi nella provincia di Ascoli. Se questo dovesse accadere, la nostra città è pronta ad accoglierli a braccia aperte. Con questo invito – spiega – vogliamo rinsaldare il rapporto di profonda amicizia e collaborazione che ci lega al territorio di Valle Castellana».

In tribuna, al Campo dei Giochi, prenderanno invece posto – anche loro invitati da Fioravanti – rappresentanti del “Comitato per il Referendum Valle Castellana nelle Marche”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X