facebook rss

Ascoli battuto 0-1 dal Frosinone
ma mostra segnali di progresso

SERIE B - Partita decisa da un gol di Ciano nel primo tempo. Palo di Scamacca e poi allo scadere una conclusione di Da Cruz respinta sulla linea. Nella "prima" al Del Duca Zanetti lascia in campo per tutta la gara solo Brosco e D'Elia. Buon collaudo in vista della Coppa Italia

di Bruno Ferretti

La partita, come annunciato, è preceduta dalla presentazione in campo della squadra. Dopo un saluto del sindaco Marco Fioravanti e del presidente Giuliano Tosti, uno dopo l’altro vengono chiamati i bianconeri e piovono applausi scroscianti per tutti. Vecchi e nuovi.
Zanetti parte con il modulo 4-3-1-2 con Lanni in porta, Laverone e D’Elia difensori esterni, Brosco e Valentini centrali, a centrocampo Petrucci regista, fra Gerbo e Cavion. Poi Ninkovic dietro alle punte Ardemagni e Scamacca. Speculare il modulo del Frosinone che è privo di diversi potenziali titolari fra cui gli attaccanti Ciofani (in partenza) e Dionisi (infortunato).

Parte meglio l’Ascoli che nei primi minuti costringe il Frosinone a giocare sulla difensiva, ma la prima parata (11′) é di Lanni che devia in angolo il pallonetto di Citro scattato in contropiede. L’attenzione principale è rivolta sui nuovi: gli interni Gerbo e Petrucci, l’attaccante Scamacca che dialoga con capitan Ardemagni. I ciociari sfruttano al meglio una distrazione difensiva degli uomini di Zanetti e passano in vantaggio (14′) con Ciano, lasciato solo in area, servito da Trotta bravo ad eludere il fuorigioco. La reazione dell’Ascoli è immediata e dopo cinque minuti Scamacca sfiora il pareggio con un tiro ravvicinato: Bardi respinge d’istinto e la ribattuta del neo bianconero colpisce il palo esterno. Ascoli vicino al gol anche prima della mezz’ora con un destro al volo di Gerbo dal limite che sfiora la traversa. Fra i più attivi il terzino sinistro D’Elia che scende bene e mette palloni in mezzo all’area.

Brivido per l’Ascoli prima del riposo quando Trotta raccoglie in area il lungo cross di Beghetto e scheggia il palo alla sinistra di Lanni. Quaranta al posto di Valentini è il primo cambio senza aspettare l’intervallo. Nesta sostituisce solo Gori con Tribuzi, mentre Zanetti ne cambia 4: entrano Fulignati, Andreoni, Brlek e Chajia al posto di Lanni, Laverone, Gerbo e Scamacca. Frosinone vicino al raddoppio al 10′ : angolo di Ciano, svetta Paganini, salva Fulignati con un grande balzo. Ascoli vicino al pareggio con il nuovo entrato Piccinocchi: grande respinta in tuffo di Bardi. La stanchezza si fa sentire e le squadre si allungano. Ciano (35′) spedisce sull’esterno della rete una punizione dal limite causata da Troiano. All’ultimo minuto l’Ascoli ha l’occasionissima del pareggio: Da Cruz scavalca Bardi in uscita ma Capuano salva sulla linea di porta. Il pareggio sarebbe stato più giusto.

“La Rua” al centro del campo durante l’intervallo

ASCOLI (4-3-1-2): Lanni (1’st Fulignati) ; Laverone (1’st Andreoni), Brosco, Valentini (45’pt Quaranta), D’Elia; Gerbo (1’st Brlek), Petrucci (19’st Piccinocchi), Cavion (19’st Troiano) Ninkovic (15’st Da Cruz); Ardemagni (19’st Rosseti), Scamacca (1’st Chajia).
A disposizione: Novi, Vignati, Carpani, Di Francesco, Beretta, Perri, Baldini. Allenatore: Zanetti.

FROSINONE (4-3-1-2): Bardi; Salvi (19’st Zampano), Szyminski (30’st Krajnc) Ariaudo (19’st Capuano) Beghetto; Paganini, Maiello (36’st Vitale), Gori (1’st Tribuzi) Ciano; Trotta, Citro. A disposizione: Iacobucci, Bastianello, Verde, Errico, Volpe. Allenatore: Nesta.

Arbitro: Dionisi di L’Aquila (assistenti Fiore di Barletta e Palermo di Bari).

Rete: 14’pt Ciano.

Note: spettatori paganti 2.857, incasso 24.605 euro. Ammonito Zampano per gioco falloso. Angoli 8-3 per l’Ascoli. Recupero 2’+3′.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X