facebook rss

Da “L’amica geniale”
al “Toro scatenato” di De Niro
Tornano le “Sinfonie di cinema”

MONTEFIORE - Dal 9 al 13 agosto al chiostro di San Francesco diciannovesima edizione della rassegna voluta da Pepi Morgia e Giancarlo Basili. Tra i titoli anche "Dogman", "Dilili a Parigi" e "Lazzaro Felice". Ospiti speciali Elisa Del Genio e Ludovica Nasti, protagoniste del film tratto dal best seller della Ferrante

di Luca Capponi 

E’ una della rassegna cinematografiche estive più longeve delle Marche, siamo a 19 edizioni, ma anche una delle più elevate dal punto di vista qualitativo. D’altronde la spinta propulsiva è arrivata da due pezzi da novanta come il compianto regista Pepi Morgia e lo scenografo Giancarlo Basili, montefiorano doc, che ne cura la direzione artistica. Non a caso nel tempo sono passati qui personaggi come, tra gli altri, Fabrizio Bentivoglio, Marco Tullio Giordana, Neri Marcorè, Elio Germano e Giuseppe Battiston.

Elisa Del Genio e Ludovica Nasti, le piccole attrici de “L’amica geniale”

Dunque, “Sinfonie di cinema” è pronta a partire anche quest’anno, dal 9 al 13 agosto alle 21,15, nella consueta cornice del chiostro di San Francesco, con un tema stuzzicante: “Il bianco e nero e il colore nell’immagine cinematografica”. Per farlo, sono stati scelti alcuni titoli evocativi, di recente uscita, ed uno, il mitico “Toro scatenato” di Martin Scorsese, annoverato tra i capolavori della settima arte.
Ad inaugurare, però, sarà la proiezione de “L’amica geniale” (2018), regia di Saverio Costanzo tratta dal best seller di Elena Ferrante che ha spopolato anche al cinema ed in tv; per l’occasione saranno presenti Elisa Del Genio e Ludovica Nasti, le piccole attrici che danno vita rispettivamente ai personaggi di Lenù e Lila.

De Niro nei panni di Jake LaMotta

Il giorno successivo tocca a Matteo Garrone ed al suo “Dogman” (2018), tra i titoli migliori (non solo) della sua cinematografia, la storia del “Canaro” rielaborata in maniera epocale, con la performance da ricordare di un Marcello Fonte premiato a Cannes.
L’11 agosto ecco un cult dell’animazione come “Dilili a Parigi” (2018) di Michel Ocelot mentre il 12 agosto sarà la volta di “Lazzaro felice” di Alice Rohrwacher, altro pezzo di bravura della regista italiana, al suo terzo film. Chiusura il 13 con l’epica del pugile Jake LaMotta interpretato da Robert De Niro (che vinse l’Oscar nel 1980), unanimemente annoverata tra le migliori opere di tutti i tempi.
L’ingresso agli eventi di “Sinfonie di cinema”, dove oltre alle proiezioni sono all’ordine del giorno dibattiti, esposizioni e degustazioni, è gratuito come sempre. All’interno del Polo Museale di San Francesco c’è il centro di documentazione scenografica, l’unico nelle Marche con centinaia di chicche sul cinema italiano che fanno la felicità degli appassionati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X