facebook rss

Ascoli-Pro Vercelli,
esordio in Coppa per cancellare
lo 0-4 con la Viterbese

SERIE B - Chi vince domenica 18 agosto affronterà la vincente di Trapani-Piacenza. Un anno fa i bianconeri di Vivarini fuori al primo turno: ko al "Del Duca" contro una formazione di C

4 agosto 2018: Ascoli-Viterbese 0-4. La partita è appena finita e i bianconeri lasciano il campo a testa bassa (Foto Edo)

di Bruno Ferretti

Arriva la Coppa Italia, arrivano le partite che contano. Le amichevoli del precampionato sono alle spalle, già archiviate.  Da adesso in poi gol e risultati hanno un valore. L’Ascoli, come le altre squadre di Serie B, entra in scena nel secondo turno per affrontare la Pro Vercelli di Gilardino, al debutto in panchina dopo una formidabile carriera da calciatore che lo ha portato a vincere le maggiori competizioni, anche internazionali, compresa la Coppa del Mondo nel 2006 con l’Italia di Lippi. La Pro Vercelli nel primo turno ha eliminato il Rende (2-0) ai supplementari. Anche al “Del Duca” (sabato 10 agosto alle 18,30) sarà partita unica con supplementari in caso di parità, ed eventuali rigori. Chi supera il turno, domenica 18 agosto se la vedrà con la vincente di Trapani-Piacenza.
L’Ascoli, con tutto il rispetto per la Pro Vercelli, é certamente favorito sia per la superiorità tecnica dei suoi giocatori, sia perché gioca in casa.

Il patron Puclinelli e l’azionista Ciccoianni seguirono preoccupati la gara dalla tribuna. Tra di loro l’ex sindaco Castelli (Foto Edo)

I bianconeri, tuttavia, faranno bene ad affrontare la partita con determinazione per evitare brutte sorprese. L’Ascoli era favorito anche un anno fa quando ospitò la Viterbese Castrense, squadra di Serie C che sovvertendo ogni pronostico si impose 0-4 al “Del Duca”. Questo il 3-5-2 schierato quel giorno da Vivarini: Lanni; Mengoni, Brosco, Padella; Kupisz, Addae (1’st Beretta), Buzzegoli (32’st Parlati), Cavion, Mignanelli; Beretta, Ganz (21’st Tassi). A disposizione: D’Egidio, Diop, De Santis, Martinho, Baldini, Quaranta, Parlati, Ventola, Valeu, Castellano. Un epilogo imprevedibile che, comunque, deve fungere da insegnamento. Zanetti e i suoi vogliono presentarsi bene ai tifosi e cercheranno la vittoria-qualificazione, magari offrendo anche un apprezzabile spettacolo di gioco, per quanto possibile in questa fase della stagione.

Interessante sarà la sfida a distanza fra i due giovani allenatori Paolo Zanetti e Alberto Gilardino. Quest’ultimo ha realizzato al “Del Duca” 2 dei suoi 188 gol in Serie A (9° goleador di tutti i tempi, alla pari con campioni come Del Piero e Signori). Il 19 aprile 2007 Gilardino giocava nel Milan che vinse (2-5) ad Ascoli con doppiette sua e di Kakà più un gol di Seedorf. Per i bianconeri di Sonetti a segno Di Biagio (rigore) e Guberti.

ABBONAMENTI – Scade domenica 11 agosto il termine per esercitare il diritto di prelazione concesso ai vecchi abbonati delle poltroncine. Lunedì 12 agosto inizierà la vendita libera con l’obiettivo di superare quota 3.571 abbonati dello scorso campionato. Saranno in vendita nelle ricevitorie TicketOne (anche online) e nell’Ascoli Store di via Cairoli. Il diritto di prevendita é di 2 euro per tutti i settori. Questi i prezzi: poltroncine centrali tribuna coperta ovest 750 euro (ridotti 500, junior 380); poltroncine rosse tribuna lato sud 450 euro (ridotti 350, junior 260); tribuna est Carlo Mazzone e curva nord 190 euro (ridotti 145, junior 40). La tariffa “ridotti” è per gli over 60 (nati entro il 31 dicembre 1959), le donne e i residenti in province diverse da quella di Ascoli. La tariffa “junior” è per gli under 14 (nati dopo l’1 gennaio 2005).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X