facebook rss

Picchiava moglie e figlia:
spunta un altro orco,
ma interviene la Polizia

ASCOLI - Un polacco di 45 anni da mesi usava violenze (psicologiche e fisiche) nei confronti della moglie e della primogenita di 16 anni, alla presenza dell'altra figlia di 12. Allontanato, non può avvicinarsi alla loro casa

La Questura di Ascoli, dove si è rivolta la donna polacca (Foto Vagnoni)

Ad Ascoli un uomo polacco di 45 anni maltrattava, con vessazioni psicologiche e con violenze fisiche, la moglie e poi anche la figlia più grande di 16 anni. Il tutto davanti all’altra figlia più piccola di 12 anni.

La moglie dell’orco non ce l’ha fatta più e, per fortuna, si è rivolta alla Polizia. E’ andata in Questura dove è stata ascoltata da personale specializzato della Squadra Mobile. Lì la donna ha rappresentato la situazione drammatica che andava avanti ormai da alcuni mesi dentro le quattro mura domestiche. Sia lei che la figlia più grande in alcune occasioni avevano riportato anche delle lesioni, ma non avevano mai sporto denuncia nel timore di ritorsioni da parte del 45enne.

A quel punto la Polizia ha messo in atto le attività di tutela del nucloeo familiare, come si fa sempre in casi del genere e, contestualmente, hanno acquisito riscontri che sono stati inequivocabili anche per il gip del Tribunale di Ascoli. Quest’ultimo ha infatti firmato un’ordinanza di allontanamento dell’uomo dalla casa dove vivono moglie e figlie oltre al divieto di avvicinarsi alla stessa abitazione. I poliziotti monitoreranno. Lui la rispetterà? Speriamo bene.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X