facebook rss

Cimitero pericoloso
dopo gli allagamenti di giovedì

ASCOLI - Ancora evidenti i "segni" lasciati dalla bomba d'acqua che si è abbattuta sulla città. Proseguono i lavori di pulizia e messa in sicurezza di strade, marciapiedi e giardini. In funzione un numero verde per le segnalazioni dei cittadini

Il cimitero di Ascoli questa mattina

Occhio a dove si mettono i piedi! Al cimitero di Ascoli, quello di Borgo Solestà, c’è il rischio di cadere. E farsi male. Ma non da una scala mentre ci si arrampica per sistemare il loculo dove riposa un proprio caro, oppure su una delle scalinate che collegano i pianterreni a quelli superiori, ma a causa delle pozzanghere d’acqua piovana che si sono formate dopo il nubifragio che si è abbattuto sulla città giovedì pomeriggio. Le segnalazioni giungono da chi questa matina si è recato al cimitero e, per fortuna, si è trovato ad aiutare un’anziana la quale, dopo essere scivolata sull’acqua, stava per cadere a terra.

Tecnici e operai comunali e personale della ditta che si sta occupando di ripristinare strade, marciapiedi e giardini stravolti dalla “bomba d’acqua” sono all’opera fin da subito, ovvero la serata di giovedì dopo che molte vie del centro e della periferia si erano trasformate in torrenti di acqua e fango, portandosi dietro di tutto. Sicuramente non verrà trascurato il cimitero. Del resto, in occasione di nevicate e gelate invernali, è sempre giunta puntuale l’ordinanza sindacale che metteva off limit proprio il cimitero. Stavolta probabilmente non ce ne sarà bisogno.

Per ogni evenienza e per le segnalazioni è a disposizione il numero verde di “Ecoinnova”: 800200804.

Dopo il maltempo si lavora per tornare alla normalità


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X