facebook rss

La Samb cala il tris a Fano (3-1)
Buona la prima per Paolo Montero

SERIE C - I rossoblù fanno loro il derby e sbancano il "Mancini" con le reti di Cernigoi e Orlando più l'autogol di Di Sabatino. Momentaneo pareggio granata di Parlati. Ma il Fano che deve ringraziare il portiere Viscovo se non ha subìto un passivo più pesante. Fondamentali i cambi effettuati a inizio ripresa con Angiulli per Bove e Rocchi per Piredda
domenica 25 Agosto 2019 - Ore 21:36
Print Friendly, PDF & Email

di Benedetto Marinangeli

Inizia bene l’avventura di Paolo Montero alla guida della Samb. I rossoblù calano il tris a Fano al termine di una gara che poteva avere un margine ben più largo se il portiere granata Viscovo non ci avesse messo delle pezze importanti nel corso di tutti i novanta minuti. Bisogna anche dire, però, che il Fano è durato solo un tempo cedendo fisicamente di schianto dopo l’autorete di Di Sabatino al 7’ st.

Cernigoi ha sbloccato il risultato

Fondamentale, comunque, è stato anche il doppio cambio effettuato da Montero ad inizio ripresa. Fuori Bove e Piredda entrambi apparsi in difficoltà e dentro Angiulli e Rocchi. Il primo ha dato sostanza e geometrie alla squadra, il secondo il classico dinamismo. E le cose sono andate ben diversamente rispetto alla prima frazione di gioco.

Bisogna però dire anche che nonostante tutto Bove ha disputato una prestazione dignitosa in fase propositiva, denotando estrema leggerezza in fase di contenimento con Piredda che è lontano ancora dalla migliore condizione. Il Fano ha denotato evidenti limiti fisici e lo si è visto soprattutto nel secondo tempo nonostante il grande cuore messo in campo per recuperare lo svantaggio. Ben undici calciatori provenienti dall’ Ascoli con cui è stato allacciato un rapporto di collaborazione tecnica ed una squadra totalmente rinnovata rispetto allo scorso anno.

La Samb comunque ha dimostrato di possedere diverse frecce nel suo arco. Nonostante l’errore difensivo sul gol del pareggio granata, per il resto il reparto arretrato rossoblù non ha corso seri pericoli. Positivo il ritorno in campo di Davide Di Pasquale dopo la lunga fase di riabilitazione a seguito dell’ operazione ai crociati dello scorso mese di dicembre. Buona la prova di Di Massimo nonostante il rigore fallito, calciato con troppa sufficienza, mentre Cernigoi ha fatto vedere, oltre al gol, ottimi qualità fisico-atletiche.

Dell’ex Ascoli Parlati il momentaneo 1-1

Samb con il 4-3-3 con le novità Di Pasquale a fianco di Miceli in difesa e Piredda intermedio a centrocampo. Identico l’atteggiamento tattico, forse più un 4-3-2-1 con l’unica punta di ruolo Barbuti supportata sugli esterni da Paolini e Baldini. Parte forte la Samb che passa in vantaggio al 12’ pt. Di Massimo approfitta di un liscio aereo di un difensore granata per entrare in area e servire sul secondo palo un comodo pallo a Cernigoi che in spaccata mette dentro. Il Fano si riorganizza e si fa vedere dalle parti di Santurro  con una conclusione di Gatti che si perde sul fondo.

Al 25’ pt è bravissimo Viscovo ad intercettare una conclusione a giro di Di Massimo è poi ad opporsi di piede sul tentativo di tap in di Gelonese. Un minuto dopo arriva il pareggio del Fano che capitalizza al meglio una macroscopica disattenzione difensiva della Samb.

Dall’ out sinistro De Vito trova sul secondo palo Paolini che mette in mezzo il pallone su ci si avventa Parlati che solo soletto con Rapisarda in netto ritardo anticipa Santurro di testa e mette dentro. La Samb non ci sta e al 31’ pt è Bove ad esaltare ancora una volta nella respinta l’estremo difensore granata. E’ bravo poi Di Pasquale ad anticipare Barbuti su cross di De Vito.

Di Orlando la rete che ha chiuso il derby

Al 39’ pt la Samb ha la grande occasione per passare in vantaggio. Cross dalla destra di Rapisarda con Tofanari che anticipa Di Massimo e con ogni probabilità tocca il pallone con un braccio. Bitonti di Bologna applica il nuovo regolamento che prevede sempre il rigore ad un minimo tocco di mano. Dal dischetto, però, Di Massimo si fa ipnotizzare da Viscovo che gli respinge la conclusione dagli undici metri. AdSam inizio ripresa le sostituzioni che hanno cambiato il volto della Samb. Angiulli per Bove e Rocchi per Di Massimo. Ed al 7’ st la Samb torna in vantaggio. Affondo sulla destra di Cernigoi, corss basso al centro con Viscovo in ritardo e Di Sabatino che in scivolata spinge il pallone nella propria porta.

Samb padrona del campo. Al 18’ Angiulli pesca Di Massimo davanti al portiere granata che in uscita disperata riesce a chiudere lo specchio della porta all’ attaccante rossoblù. Montero inserisce Orlando per Volpicelli per sfruttare i varchi lasciati dalla retroguardia del Fano, proiettato in avanti alla ricerca del pari. I granata premono ma senza fare soffrire più del dovuto la difesa rivierasca. Alla mezzora splendido affondo di Rapisarda che serve in area Cernigoi la cui conclusione viene bloccata da Viscovo.

Mister Paolo Montero

Al 31’ st scocca l’ora di Frediani che prende il posto di Di Massimo. Ed è proprio l’ex Ternana a rendersi estremamente pericoloso in tre occasioni. Sulla prima la sua conclusione viene rimpallata in angolo con il corpo da un difensore del Fano. Sulla seconda 44’ st colpisce il palo ed infine al primo di recupero serve ad Orlando l’assist del 3-1. Al termine dell’ incontro grande festa rossoblù sotto il settore del Mancini dove erano assiepati i 500 supporters giunti da San Benedetto. Un campionato che inizia così nel migliore dei modi con piena soddisfazione anche del presidente Franco Fedeli.

Mister Fontana (Fano)

FANO (4-3-3): Viscovo 7; Gatti 6 Tofanari 6, Di Sabatino 5,5, De Vito 6; Carpani 6 (29′ st Gjuci sv), Sapone 6 (14’ st Marino 6), Parlati 6,5 (14′ st Said 6); Paolini 6 (20′ st Sarli 6), Barbuti 5,5, Baldini 5,5. A disposizione: Fasolino, Diop, Massardi, Mainardi, Boccioletti, Giorgini, Marsucci. Allenatore: Fontana 6.

SAMB (4-3-3): Santurro 6; Rapisarda 5,5, Miceli 6, Di Pasquale 6,5, Gemignani 6; Gelonese 6 (29′ Panaioli 6), Bove 5,5 (1’st Angiulli 6,5), Piredda 5,5 (1’st Rocchi 6); Volpicelli 6 (20′ st Orlando 6,5), Cernigoi 7 , Di Massimo 6,5 (33′ st Frediani 6,5). A disposizione: Raccichini, Fusco, Trillò, Zaffagnini, Brunetti, Garofalo. Allenatore: Montero 6,5.

Arbitro: Bitonti di Bologna 6.

Reti: 13′ pt Cernigoi (S), 27′ pt Parlati(F), 7′ st autogol di Di Sabatino (S), 46’ st Orlando (S).

Note: ammoniti 37′ pt Di Pasquale (S), 5′ st Miceli (S), 42′ st Gaetano Fontana (all. Fano). Spettatori 1.500 circa di cui 500 provenienti da San Benedetto. Angoli 5-3 per la Samb. Recupero 1’+4′.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X