facebook rss

L’allenatore del Trapani, Baldini:
«Contento della prestazione,
due errori pagati molto caro»

SERIE B - Due sconfitte in una settimana al "Del Duca" per il tecnico dei siciliani, che però non fa drammi: «Abbiamo giocato a viso aperto contro un avversario forte»

Mister Baldini a fine partita nella sala stampa del “Del Duca”

di Lino Manni

Esce sconfitto il Trapani, ma lo fa a testa alta. Nel finale rovente, o meglio… diluviante, i siciliani prendono due gol che fissano il risultato finale sul 3-1 per i bianconeri. Ancora una volta il “Del Duca” è tabù per i granata: nei 10 confronti ufficiali non ha mai vinto. Il bilancio è di 6 vittorie dell’Ascoli (l’ultima in Coppa Italia domenica scorsa) e 4 pareggi (l’ultimo 2-2 nel campionato di serie B 2016-2017). E’ caduto un altro piccolo record dei siciliani: per la prima volta ha perso al debutto. Nei quattro campionati in Serie B finora disputati, il Trapani non aveva mai perso alla prima giornata: vittorie a Padova (2-0 nel campionato 2013-2014) e in casa contro la Ternana (3-0 nel 2015-2016), pareggi a Pescara (0-0 nel 2014-2015 e a Novara 2-2 nel 2016-2017).

In sala stampa, il tecnico Baldini non fa drammi: «Sono contento della prestazione. Purtroppo nel finale ci siamo abbassati troppo. Nonostante ciò c’era un rigore netto ed alcune decisioni arbitrali non mi sono piaciute». E dire che il Trapani quando ha incrociato il fischietto bolognese ha sempre vinto: Juve Stabia-Trapani 1-3 (Serie C 2017-2018) e  Trapani-Catania 2-0, (Serie C 2017-2018).

Dopo il vantaggio bianconero i siciliani hanno avuto una buona reazione. «I ragazzi hanno giocato una buona partita e di questo passo non possiamo che crescere – dice ancora Baldini – siamo ancora dietro rispetto alle altre squadre per quanto riguarda la preparazione. Abbiamo diversi giocatori in ritardo. Oggi poi anche Evacuo si è fatto male (possibile intervento chirurgico per lui al braccio destro, ndr) e Scognamiglio verrà squalificato. Per noi perdere elementi di questo calibro è penalizzante».

Mister il diverbio con Troiano? «Mi piacciono poco le furbate. Quando siamo stati in svantaggio ci ridavano il pallone a rallentatore mentre poi è successo tutto il contrario. Tuttavia non porto rancore a nessuno». Felice per il gol l’attaccante Ferretti subentrato sul finire del primo tempo ad Evacuo uscito per infortunio: «Abbiamo giocato a viso aperto contro un avversario forte e organizzato. Peccato per i sette minuti finali. Nell’arco dei novanta minuti abbiamo tenuto bene il campo andando a prendere l’avversario molto alto. Abbiamo giocato a viso aperto pagando a caro prezzo i nostri due errori».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X