facebook rss

Movida, decine di chiamate
Sul lungomare intervengono
l’ambulanza e i Carabinieri

SAN BENEDETTO - Proseguono i pattugliamenti notturni delle forze dell’ordine in centro e a Porto d'Ascoli. Nei pressi della foce del Ragnola, un giovane dà in escandescenza e arrivano il 118 e i militari dell'Arma

Non si arrestano le attività di pattugliamento notturno che le forze dell’ordine effettuano nelle zone maggiormente frequentate di San Benedetto durante i fine settimana. I controlli, anche questa notte, hanno riguardato il centro, il lungomare e Porto d’Ascoli. I controlli hanno l’obiettivo di  far rispettare l’ordinanza anti-movida molesta del sindaco Piunti e di monitorare la situazione anche per prevenire furti e spaccio di droga. La notte scorsa molti si sono lamentati per i rumori molesti. Decine le chiamate giunte alla Polizia municipale, commissariato di Polizia e Carabinieri da parte dei residenti del centro e di alcune strutture ricettive del lungomare a causa della musica eccessivamente alta nei locali.

Il volume della musica in alcuni casi (accertati) era superiore ai decibel consentiti e si è quindi intervenuti per farlo abbassare. I locali  sono stati “segnalati” e nei prossimi giorni potrebbero partire dei provvedimenti, come avvenne lo scorso anno in più di un’occasione. Sempre sul lungomare, numerosi sono stati i controlli della cosiddetta sosta selvaggia: 32 le sanzioni elevate, comunque in drastico calo rispetto allo scorso anno.

Intorno a mezzanotte e mezza, poi sul marciapiede del lungomare, nei pressi della foce del Ragnola, si è scatenato un putiferio causato, sembra, da un giovane turista che ha dato in escandescenza. E’ anche volato qualche pugno, come testimonia l’intervento dell’ambulanza del 118 che ha poi accompagnato una persona all’ospedale. Non solo, ma sono intervenuti anche i Carabinieri per riportare la situazione alla normalità, ma soprattutto per placare il giovane fuori di sè. Non è stata una faccenda di breve durata, visto che gli animi si sono placati soltanto intorno alle ore 2. Qualcuno giura di aver visto anche delle manette.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X