facebook rss

Albula, dopo le proteste
e la sanzione inizia la ripulitura

SAN BENEDETTO - Il Comune aveva contestato a Picenambiente le inadempienze sulla esecuzione dei passaggi di pulizia dell’alveo del torrente. Stamane al via le opere di sfalcio dell’erba e rimozione di rifiuti e sedimenti

Sono iniziate questa mattina a San Benedetto le operazioni di ripulitura del fossato dell’Albula. Era arrivata ieri la notizia della sanzione irrogata dal Comune alla Picenambiente per il degrado dell’area. Ad essere contestate alla società partecipata sono state le inadempienze sulla esecuzione dei passaggi di pulizia dell’alveo del torrente.

«In data 23 agosto – si leggeva nella nota – il Servizio Aree Verdi e Qualità Urbana ha contestato a Picenambiente la mancata esecuzione del previsto passaggio di pulizia dell’alveo torrente Albula  del mese di Agosto, dando esecuzione all’applicazione di una penale secondo quanto previsto all’articolo 28 del contratto di servizio».

La sanzione è stata fissata in 1.000 euro. L’azienda aveva assicurato già ieri l’intervento per la mattinata di oggi per le opere di sfalcio dell’erba e di rimozione dei rifiuti e dei sedimenti dall’alveo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X