facebook rss

Frosinone, che scoppola a Pordenone: inizio da incubo per una delle favorite

SERIE B - Il 3-0 del posticipo tra la neopromossa e la retrocessa dalla A conferma l'imprevedibilità del campionato cadetto. Il primo turno va in archivio con 24 gol segnati, 6 vittorie interne (Salernitana, Ascoli, Entella, Empoli, Perugia e Pordenone), una esterna (Spezia) e due pareggi entrambi senza gol

di Andrea Ferretti

Inizio di campionato da incubo per una delle favorite per la promozione in Serie A. Il Frosinone torna infatti da Pordenone con le ossa rotte, dopo il 3-0 sul campo di una della neopromosse. La gara è stata decisa dai due gol di Pobega a cavallo dell’intervallo e dalla rete del difensore ex Ascoli Barison. E’ la conferma che il campionato di B è davvero imprevedibile. Prima del posticipo, l’ex Palermo Gumina nel finale su rigore decide la gara che regala i tre punti all’Empoli e manda a casa la neopromossa Juve Stabia con la coda tra le gambe. Gara sbloccata dai padroni di casa dopo pochi secondi da Bandinelli, nella ripresa il pareggio di Cissè, poi il penalty dell’attaccante subentrato dalla panchina. Identico punteggio (2-1) al “Curi” di Perugia con i grifoni che si impongono sul Chievo con due rigori di Iemmello dopo il vantaggio di Meggiorini. E’ di Jallow della Salernitana il primo gol del campionato 2019-2020, primo dei tre gol con cui la squadra dell’ex CT azzurro Ventura liquida il Pescara all’Arechi. Jallow ne fa due, poi il conto lo chiude Giannetti dopo il gol del vecchio Campagnaro che riapre il match ma solo per una ventina di minuti. Senza gol, invece, il derby calabrese tra Crotone e Cosenza e anche il posticipo del venerdì tra Pisa e Benevento, quando i giallorossi di Pippo Inzaghi si sono salvati per il rotto ddella cuffia grazie al proprio portiere Montipò che al 96° ha parato il rigore di Marconi che avrebbe regalato un’inaspettata vittoria ai neopromossi toscani. Il sabato sotto i riflettori fa registrare due tris. Quello dell’Ascoli, che vince sotto un diluvio contro il Trapani con i gol di Scamacca, Da Cruz e un autogol di Luperini (Ferretti per i siciliani), e quello dello Spezia che passa a Cittadella con reti di F. Ricci, Galabinov e Mora. All’Entella basta invece un rigore di Mancosu per avere ragione del Livorno. E la Cremonese vince a Venezia con le reti dell’ex bianconero Mogos e Castagnetti che decide il match dopo il momentaneo pari di Modolo. Lezzerini del Venezia para un rigore a Ciofani. Il primo turno va in archivio con 24 gol segnati, 6 vittorie interne (Salernitana, Ascoli, Entella, Empoli, Perugia e Pordenone), una esterna (Spezia) e due pareggi entrambi senza gol.

PRIMA GIORNATA DI ANDATA

Venerdì 23 agosto ore 21: Pisa-Benevento 0-0

Sabato 24 agosto ore 18: Crotone-Cosenza 0-0, Salernitana-Pescara 3-1

Sabato 24 agosto ore 21: Ascoli-Trapani 3-1, Cittadella-Spezia 0-3, Venezia-Cremonese 1-2, Entella-Livorno 1-0

Domenica 25 agosto ore 18: Empoli-Juve Stabia 2-1

Domenica 25 agosto ore 21: Perugia-Chievo 2-1

Lunedì 26 agosto ore 21: Pordenone-Frosinone 3-0

CLASSIFICA: Ascoli, Salernitana, Spezia, Cremonese, Empoli, Perugia, Entella e Pordenone 3 punti; Pisa, Benevento, Crotone e Cosenza 1 punto; Pescara, Trapani, Cittadella, Venezia, Livorno, Juve Stabia, Chievo e Frosinone 0 punti.

MARCATORI: 2 reti Iemmello (Perugia), Pobega (Pordenone), Jallow (Salernitana); 1 rete Scamacca e Da Cruz (Ascoli), Meggiorini (Chievo), Mogos e Castagnetti (Cremonese), Bandinelli e La Gumina (Empoli), Mancosu (Entella), Cissè (Juve Stabia), Campagnaro (Pescara), Barison (Pordenone), Giannetti (Salernitana); Galabinov, F. Ricci e Mora (Spezia), Ferretti (Trapani), Modolo (Venezia).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X