facebook rss

Commissariato di Polizia,
Urbinati chiede l’aumento di personale

SAN BENEDETTO - il consigliere regionale: «Sono indignato per questa situazione di sottorganico che ha ripercussioni negative su tutta la Riviera. Abbiamo sottoposto a tutti gli enti preposti la necessità di un potenziamento»

Il Commissariato di Polizia di San Benedetto (Foto Cicchini)

Mancato potenziamento del Commissariato di Polizia di San Benedetto. Il capogruppo in Consiglio regionale, Fabio Urbinati, torna all’attacco sulla vicenda. «Sono indignato – afferma – per questa situazione di sottorganico che ha ripercussioni negative su tutta la Riviera. Abbiamo sottoposto a tutti gli enti preposti la necessità di un potenziamento».

Fabio Urbinati

Per il consigliere regionale si tratterebbe di un qualcosa di scontato, in quanto serve «un bacino di utenza importante come quello della costa della Provincia. Interrogazione al sindaco, mozione approvata all’unanimità dal Consiglio regionale, e soprattutto l’interrogazione puntuale del nostro senatore Francesco Verducci che ancora non ha avuto risposta, nonostante sia stata presentata alla fine del mese di aprile».

Oltre alla vicinanza al sindacato di Polizia Siulp il capogruppo critica ironicamente la mancata risposta del ministro dell’Interno uscente, Matteo Salvini. «Non per essere banale ma sarebbe bastato farlo anche per mezzo di un sottosegretario, così non avremmo disturbato più di tanto le vacanze balneari del ministro padano tra cubiste e mojto».

Durissima l’attacco al sindaco Pasqualino Piunti, accusato di assenza in tutte le vicende della città. «Ormai il suo atteggiamento di essere forte con i deboli e debole con i forti sta arrecando gravi danni alla comunità. Si appelli agli stessi bacini di utenza che sbandiera per la sanità per ottenere il potenziamento che spetta al Commissariato. La sua accondiscendenza con le lobby del gioco d’azzardo e verso strutture dello Stato che non vuole sollecitare sta penalizzando San Benedetto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X