facebook rss

Il Festival del giornalismo culturale
farà tappa anche ad Ascoli

ASCOLI - Decine di ospiti, dialoghi, lectio magistralis, workshop, concorsi e concerti. Per costruire un confronto sempre più fertile tra scrittori, giornalisti, artisti, studiosi e iln pubblico, specie giovanile. Sabato 14 e domenica 15 settembre in città ci saranno Piero Negri Scaglione, Davide Rondoni, Marco Carminati e Quirino Principe

Un viaggio nelle Marche che parte da Abbadia di Fiastra (Macerata) e Ascoli, il 14 e 15 settembre, per poi proseguire a Pesaro e Fano il 3, 4 e 5 ottobre e concludersi a Urbino domenica 6 ottobre. Due fine settimana e 5 sedi: questo il programma della settima edizione del Festival del giornalismo culturale, la più varia e articolata organizzata finora dall’IFG Urbino – Istituto per la formazione al giornalismo – e dall’Università di Urbino “Carlo Bo”.

Il tema scelto per questa edizione è “Il Viaggio. Attraversare il mondo con la cultura”, nella sua accezione più ampia e trasversale. Il viaggio nel giornalismo, perché la stampa stessa nasce anche come strumento per ricevere informazioni da più luoghi possibile. Ma anche un viaggio nelle varie forme culturali che hanno affrontato questo tema: la letteratura, la storia, l’arte, il cinema e la musica.

Non è un caso che si sia scelto di viaggiare ed essere presenti anche nei luoghi più fragili della Regione, quelli interessati dal sisma e a rischio di oblio. L’obiettivo sarà quello di stimolare una riflessione tra chi può e sa raccontare la cultura, le bellezze, e la capacità di accoglienza di certi luoghi.

Decine di ospiti, dialoghi, workshop, concorsi e concerti, per concludersi con la lectio magistralis di uno dei maggiori esponenti del panorama culturale italiano. Per costruire un confronto sempre più fertile tra scrittori, giornalisti, artisti, studiosi e un pubblico, specie giovanile, che ogni anno è più partecipe.

ASCOLI – Sabato 14 settembre presso la Sala della Vittoria della Pinacoteca Civica. Ore 19 “Conversazione su musica e viaggio”, con Piero Negri Scaglione. Domenica 15 settembre presso il Teatro dei Filarmonici. Ore 10 “Un racconto sui grandi viaggiatori delle Marche”: Davide Rondoni parlerà di Leopardi, Marco Carminati di Raffaello e Quirino Principe di Rossini.

Piero Negri Scaglione

Piero Negri Scaglione (Alba, 1966) ha studiato Letteratura anglo-americana. Dal 1988 fa il giornalista e si occupo di cultura, spettacoli in rapporto all’attualità e alla società, più spesso di musica e di musica rock. Ho lavorato per radio (S.P.E.R.), tv (Raidue), giornali (Famiglia Cristiana, Rolling Stone, GQ, La Stampa). Autore di due libri: “Questioni private – Vita incompiuta di Beppe Fenoglio” (Einaudi, 2006) e “Rock!” (Einaudi, 2009) e co-ideatore e realizzatore del libro-rivista “SBAM!” (Mondadori, 2017).

Davide Rondoni

Davide Rondoni (Forlì, 1964) si è laureato in Letteratura italiana. Ha pubblicato varie raccolte di poesia, in Italia e all’estero, con cui ha vinto premi importanti. Ha scritto narrativa e saggistica. Collabora a programmi di poesia in radio e tv (Rai, tv2000, San Marino RTV) e come editorialista per alcuni quotidiani. Ha fondato il Centro di poesia contemporanea dell’Università di Bologna e la rivista «clanDestino». Dirige la collana “I Passatori – Contrabbando di poesia” per Carta Canta. È autore di teatro e di traduzioni (Baudelaire, Rimbaud, Péguy e altri). Ha partecipato a festival internazionali di poesia in molti paesi. Ha curato antologie poetiche, tiene corsi di poesia e master di traduzione e collaborato alla sceneggiatura del film “Il vegetale”.

Marco Carminati

Marco Carminati (Milano, 1961), si è laureato in storia dell’arte medievale e moderna. Ha approfondito la storia della pittura e della miniatura del Rinascimento e ha al suo attivo alcune pubblicazioni in materia, dedicate ad esempio a Piero della Francesca, alla Gioconda di Leonardo da Vinci o al miniatore Maestro B.F. Giornalista professionista, dal 1990 lavora all’inserto culturale “Domenica” de “Il Sole 24 ore” ed è caposervizio, responsabile delle pagine di arte, architettura, design e beni culturali. Da alcuni anni conduce su Radio 24 la trasmissione “Luoghi d’arte”, dedicata alla scoperta delle bellezze artistiche dell’Italia. Nel 2018 è stato nominato Accademico Onorario dell’Accademia di Belle Arti di Perugia.

Quirino Principe

Quirino Principe (Gorizia, 1935) insegna drammaturgia musicale, librettologia, metrica e retorica nell’Accademia per l’Opera di Verona e Storia della Musica nel master di editoria e produzione musicale dell’università IULM di Milano. E’ stato consigliere d’amministrazione del Teatro alla Scala (1993-1997), del teatro “G. Fraschini” di Pavia (1993-1998), dei “Pomeriggi Musicali” di Milano (1994-2005), della Casa per Musicisti “Giuseppe Verdi” di Milano (dal 1996 a tutt’oggi). E’ Cavaliere al merito della Repubblica (dal 2009), e Croce d’Onore di Prima Classe. Fra i suoi libri: Mahler (1983, 2002), Strauss (1989, 2004), L’opera tedesca 1830-1918(2004), Wagner e noi: “Lohengrin”(Jaca Book, 2012), L’umano atterrito dal soprannaturale: “Tannhäuser”(2013), I quartetti per archi di Beethoven (2014), Aion (2016), Il fantasma dell’Opera(2018). Dal 1992 scrive per “Il Sole 24 Ore” e per “Classic Voice”.

Il Festival ha il patrocinio della Regione Marche, della Camera e del Senato oltre che dell’Ordine dei giornalisti e si avvale della collaborazione di Regione e Comuni interessati, del Salone Internazionale del libro di Torino, del Super Festival, di SVIM e della Galleria Nazionale delle Marche.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X