facebook rss

Zanetti e Padoin
già insieme nell’Atalanta

CALCIO SERIE B - L'esperto centrocampista, vincitore di 5 scudetti consecutivi con la Juventus, ha giocato 304 partite in Serie A e 160 in B. Lunedì visite e firma del contratto biennale. Furono compagni di squadra in nerazzurro nel 2009-2010

Zanetti il giorno del suo arrivo all’Atalanta

di Bruno Ferretti

L’allenatore Paolo Zanetti e il neo bianconero Simone Padoin, coetanei, sono stati compagni di squadra nell’Atalanta (girone di ritorno del campionato di serie A 2009-2010). Zanetti, giunto in prestito dal Torino, disputò solo 2 partite. In quella squadra, allenata da Mutti, con Padoin e Zanetti c’erano – fra gli altri –  Doni (capitano), Ferreira Pinto, Tiribocchi, Amoruso, Gabbiadini (oggi alla Sampdoria), Caserta (allenatore della Juve Stabia), Chevanton.

Simone Padoin

L’Ascoli crede molto in Padoin, che può diventare un valore aggiunto, e lo ha vincolato con contratto biennale. manca solo l’annuncio ufficiale da parte del club di Corso Vittorio, poi il centrocampista effettuerà le visite e firmerà il contratto biennale con scadenza giugno 2021.

Nonostante l’età non più verde, Padoin all’Ascoli può essere considerato uno dei tre principali colpi di mercato in Serie B. È uno dei calciatori di maggior prestigio piombati quest’anno in Serie B con l’ex azzurro Alessio Cerci (14 presenze in Nazionale) e l’attaccante argentino Maxi Lopez che ha giocato in grandi club internazionali fra cui River Plate, Barcellona, Gremio e Vasco da Gama. Con 5 scudetti, 2 Coppe Italia e 3 Supercoppe conquistati nel quinquennio juventino, Padoin è certamente il calciatore più titolato del campionato cadetti. Nel suo curriculum ben 304 partite in Serie A e 160 in B. Ha giocato con Buffon, Pirlo, Chiellini, Tevez, Pogba, Morata, Barzagli, Llorente, Vidal, Dybala e tanti altri big di valore internazionale.

Sposato e padre di due gemelli, Simone per desiderio della moglie Valentina ha aperto a Seriate, vicino Bergamo, una boutique di abbigliamento con il suo nome: “Atelier Simone Padoin”. Forse sarà questo il suo domani, quando il calcio diventerà un bel ricordo. Ma intanto Simone deve pensare all’oggi ovvero alle fortune dell’Ascoli che ha scommesso di di lui.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X