facebook rss

Governo Conte bis,
l’ex commissario De Micheli
è il nuovo ministro delle Infrastrutture

LA NOMINA - Si è occupata del post sisma di Marche, Abruzzo, Umbria e Lazio dal settembre 2017 all'ottobre 2018, prima di lasciare il posto a Piero Farabollini. Per lei, vicesegretario nazionale del Pd, un ministero importante. Per le popolazioni terremotate, la speranza di una giusta considerazione in un settore nodale

La De Micheli a colloquio con il vescovo di Ascoli Giovanni D’Ercole (foto Vagnoni)

Nel neonato Governo Conte bis c’è una figura, quella del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, che nel Piceno è nota a molti per essere stato commissario straordinario alla ricostruzione post sisma per oltre un anno. Trattasi di Paola De Micheli, piacentina classe 1973, che fu nominata alla delicata carica l’8 settembre 2017 (succedendo a Vasco Errani), per poi cedere il posto all’attuale commissario Piero Farabollini il 4 ottobre 2018.
La De Micheli, vicesegretario nazionale del Partito Democratico, è stata dunque designata per guidare il ministero che ha fatto capo fino a qualche settimana fa a Danilo Toninelli. La speranza è che, forte dell’esperienza vissuta a contatto con le popolazioni terremotate di Marche, Abruzzo, Lazio e Umbria, possa tenere nella giusta considerazione un cratere in forte sofferenza anche e soprattutto dal punto di visita infrastrutturale, con tanti problemi e criticità legati a strade e collegamenti viari.

Lu. Ca. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X