facebook rss

Al “Cupra Musica Festival”
diventa protagonista
la chiesa di San Basso

CUPRA MARITTIMA - Centinaia di persone per la 17esima edizione dell’evento di fine estate. Dopo “I fiati di Milano”, è la volta della “Gran partita di Mozart”, poi gran finale dedicato a Beethoven

L’esibizione de “I fiati di Milano” nella chiesa di San Basso

E’ decollata la 17esima edizione del “Cupra Musica Festival”. Una manifestazione che ha richiamato centinaia di persone nella chiesa del patrono San Basso. Venerdì si è esibito il quintetto “I fiati di Milano”:  Yuri Ciccarese al flauto, Giuseppe Lo Preiato all’oboe, Claudio Catalini al corno, Fausto Polloni al fagotto e Raffaele Bertolini all’oboe.

I musicisti hanno spiegato ed eseguito magistralmente celebri trascrizioni dalle opere di Rossini, come “Il signor Bruschino” e “L’italiana in Algeri”. Ma anche Donizetti (L’elisir d’amore), Verdi (Nabucco) e Mascagni (Cavalleria rusticana). Tutto composto da solisti virtuosi dello strumento. Il quintetto ha conquistato il pubblico con la ricerca di sonorità estreme, dal pianissimo al fortissimo, costruendo rossiniani che si sono rivelati perfetti per l’acustica della chiesa. Il Festival questa sera alle ore 21,30 propone, sempre nella chiesa del patrono, l’esecuzione della serenata “Gran partita di Mozart”. Poi mercoledì 11 settembre a Villa Vinci Boccabianca giro di melodie, danze e canzoni. Infine giovedì 12 settembre concerto spettacolo interamente dedicato a Beethoven. 

si.co.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X