facebook rss

Fioravanti in piazza contro il Governo:
«De Micheli ministro, che vergogna»
(Foto e video)

ROMA - Anche il primo cittadino davanti alla manifestazione davanti al Parlamento attacca duramente il neo ministro delle Infrastrutture: «E' stata commissario dell'immobilismo del terremoto»
Print Friendly, PDF & Email

Anche il sindaco di Ascoli, Marco Fiorvanti, ha preso parte stamane a Roma alla manifestazione (senza simboli di partito) indetta dal suo partito (Fratelli d’Italia a cui si è aggiunta anche la Lega) contro il neonato governo Conte-bis. Fioravanti è stato chiamato sul palco tra gli applausi della folla (tra cui parecchi militanti giunti da Ascoli e dal Piceno) e non ha risparmiato bordate all’esecutivo giallorosso. «Viva l’Italia -ha esordito il primo cittadino- E’ bellissimo il popolo che scende in piazza. E’ il giorno dell’orgoglio italiano con il popolo che scende in piazza per scegliere il proprio governo. I sindaci li scelgono i cittadini e se non governano bene il Consiglio li manda a casa senza metterne altri contro il popolo sovrano. Vengo da un capoluogo di provincia duramente colpito dal sisma. E’ difficile raccontare in quelle terre che il commissario dell’immobilismo del terremoto, De Micheli, oggi sarà ministro delle infrastrutture. E’ una vergogna italiana, è una vergogna italiana».

Più tardi lo stesso Fioravanti ha ribadito il suo pensiero. «Politicamente rivendico l’esigenza di un Governo eletto dai cittadini e rispondente alla volontà popolare -afferma-  Da sindaco mi batterò e incalzerò il Governo su temi imprescindibili per il nostro territorio: ricostruzione post-terremoto, progetto scuole sicure, rafforzamento della centralità del Mazzoni contro il tentativo di delocalizzarlo a Spinetoli».

rp

Sostieni Cronache Picene

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Picene lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT24F0847413502000000005641
  • Intestatario: Cronache Picene S.r.l - Banca: BCC di Ascoli Piceno


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X