facebook rss

Beni culturali, quale futuro
per le zone terremotate?
Il focus su Arquata in un convegno

L'INCONTRO si terrà domenica 15 settembre al centro polivalente "Don Francesco Armandi" di Pretare. In programma la proiezione del film-documento “Prendimi con le tue mani” di Gaspare Baggieri e una tavola rotonda di prestigio. Ci saranno anche alcuni membri della “Unite4Heritage”, la task force che opera recuperi in situazioni di emergenza

Trovare nel passato le radici di un futuro possibile per i borghi colpiti dal sisma. Partendo dal recupero e dal “ritorno a casa” di un patrimonio artistico inestimabile, attorno al quale si intrecciano devozione, tradizioni e identità culturale. E’ questo è il tema dell’incontro che si terrà domenica 15 settembre al centro polivalente “Don Francesco Armandi” di Pretare (inizio alle 10), organizzato da alcune associazioni sorte ad Arquata del Tronto dopo il terremoto  come “Arquata futura”, “Associazione proprietari Arquata del Tronto capoluogo”, “Pescara 24-08-2016”, “Ricostruire Tufo”. Si intitola “Il patrimonio artistico del centro Italia terremotato, tra
devozione, tradizione, identità culturale. Focus su Arquata del Tronto”.

La Rocca di Arquata (foto Vagnoni)

In apertura, sarà proiettato in prima nazionale il film-documento “Prendimi con le tue mani” di Gaspare Baggieri. Un’ora e venti di emozionanti testimonianze in presa diretta delle operazioni di salvataggio di beni artistici in alcune chiese del cratere umbro-marchigiano, tra l’autunno del 2016 e l’inverno del 2017. Tra queste, ci sono la chiesa della Santissima Annunziata di Arquata e la Chiesa di San Francesco a Borgo.
Alla tavola rotonda che seguirà la proiezione parteciperanno alcuni dei componenti  della “Unite4Heritage”, la task force formata da carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Artistico e da funzionari del Mibac, incaricata del salvataggio di beni culturali in situazioni di emergenza. Si tratta di Gaspare Baggieri (demo-etno-antropologo, Museo delle Civiltà-Mibac-Museo dell’Alto medioevo, oltre che autore del film), di Rossana Vitiello (storica dell’arte, Mibac-Segretariato regionale della Liguria) e del tenente colonnello Carmelo Grasso, Comandante del Nucleo Carabinieri Tutela del Patrimonio Culturale Regione Marche.
Con loro, a discutere dell’immenso lavoro di recupero ancora da fare, di una ricostruzione dei borghi terremotati che comporti la rivalorizzazione del tessuto culturale e artistico, di come il paesaggio, l’ambiente e l’eredità storico-culturale possano essere un moltiplicatore di sviluppo, ci saranno il segretario generale della Fondazione Symbola, Fabio Renzi, il presidente dell’Ordine degli architetti di Ascoli Piceno, Dario Nanni, e il sindaco di Arquata del Tronto, Aleandro Petrucci.
La proiezione e l’incontro sono ovviamente aperti al pubblico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X