facebook rss

Premio letterario “Città di Ascoli”,
un successo la prima edizione: tutti i nomi

ASCOLI - Organizzato da Piko Cordis con la casa editrice “Le Mezzelane” e l’associazione Culturale “Euterpe”. Due giurie hanno vagliato quasi 400 tra racconti, poesie e saggi storici giunti da tutta Italia

Grande successo ad Ascoli per la prima edizione del Premio letterario nazionale “Città di Ascoli Piceno”, organizzato dallo scrittore ascolano Piko Cordis in collaborazione con la casa editrice “Le Mezzelane” e l’associazione Culturale “Euterpe” di Jesi, con il patrocinio dal Comune. Ben due giurie, formate da professionisti del settore, una “emozionale” e una tecnica, hanno vagliato quasi 400 tra racconti, poesie e saggi storici giunti da tutta Italia.

L'immagine può contenere: 5 persone, persone sedute e follaStraordinario il riscontro di pubblico accorso ad assistere al conferimento dei premi. Nell’affollatissima Sala della Ragione di Palazzo dei Capitani, la cerimonia è avvenuta alla presenza dell’assessore alla Cultura Donatella Ferretti. Presenti autori provenienti da quasi tutte le regioni italiane: da Vigevano, La Spezia e molteplici città disposte lungo tutta la penisola.

Il Premio Speciale “Targa Euterpe” è stato attribuito al poeta Alessandro Sammarini di Rimini. Assegnati vari riconoscimenti in ambito “Racconto Storico inedito” (tra questi Il fantasma del ponte di Assunta Marinelli), “Racconto a Tema libero” (quali “I giorni della merla” di Franco Duranti), nonché premi e segnalazioni di merito in ambito poetico (fra cui “La strada verso la felicità di Emanuele Ascone).

L'immagine può contenere: 4 persone, persone sedute e spazio al chiusoMaria Rita Massetti, già Gran Pavese rossoblù per la cultura, ha ottenuto un prestigioso riconoscimento per la poesia. Per lei sesto piazzamento sul podio solo nell’anno 2019 in concorsi letterari internazionali. Sesto premio in pochi mesi anche per il giornalista marchigiano Daniele Bartocci, già vincitore del Premio Myllennium Award a Roma e del Premio Renato Cesarini come miglior giornalista under 30: ha ottenuto la Menzione d’Onore con alcuni racconti sportivi. Sempre fra i racconti, nella sezione storica, ha riscosso grande apprezzamento Lucio Sandon di Padova con “Nome e Cognome: Ponzio Pilato”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X