Quantcast
facebook rss

“Speedy Dae”
e ambulanza della Misericordia:
è stata una estate sicura

GROTTAMMARE - Lo dicono i numeri. In 62 giorni di lavoro l’equipaggio del quad attrezzato ha rilevato 8.744 parametri vitali, effettuato 37 interventi tra medicazioni ed emergenze e percorso 1.585 km. Con l'ambulanza nella postazione del Kursaal, in 65 giorni e 2.018 km, registrate 321 misurazioni di pressione e battito cardiaco e 244 prestazioni in emergenza e di supporto alla guardia medica
...

La stagione estiva volge ormai al termine. E’ tempo di bilanci e resoconti, ma non dal punto di vista turistico. Bensì sul fronte del soccorso e della tutela della salute, di villeggianti e residenti della costa picena, ed a cui ha dato un notevole contributo l’attività svolta dalla Confraternita della Misericordia di Grottammare con il quad e la postazione 118 dell’ambulanza, in piazza Kursaal, accanto alla guardia medica. Entrambi i servizi si sono conclusi nella soddisfazione del governatore Alessandro Speca, dell’utenza e dei titolari delle strutture ricettive di Grottammare che hanno visto “Speedy Dae”, il quad con a bordo un defibrillatore, una bombola di ossigeno e uno zaino attrezzato per il soccorso, andare avanti e indietro per i 4 chilometri di litorale a controllare i parametri vitali ed a far fronte a diversi interventi tra medicazioni e primo intervento negli eventi critici.

A conforto dell’impagabile lavoro svolto dai soccorritori volontari, ci sono i numeri. L’equipaggio del quad, la cui opera è stata resa possibile dal  partenariato con la Fondazione Carisap, il Comune di Grottammare, la Confesercenti e l’Associazione Operatori Turistici di Grottammare, in 62 giorni di lavoro ha rilevato 8.744 parametri vitali, effettuato 37 interventi tra medicazioni ed emergenze e percorso 1.585 chilometri. I soccorritori dell’ambulanza, all’opera per 65 giorni e sul groppone 2.018 chilometri, invece, hanno registrato 321 misurazioni di pressione e battito cardiaco e svolto 244 prestazioni, anche in questo caso sia in emergenza che in prestazioni sanitarie anche supporto della guardia medica. Ma l’attività dei ragazzi della Misericordia di Grottammare non si ferma con l’arrivo dell’autunno. L’ultimo  importante servizio l’hanno fatto il 7 settembre, quando con un equipaggio composto da un infermiere del 118 e tre soccorritori volontari hanno dato il proprio contributo accanto ai colleghi della Confraternita di Pescara per l’assistenza sanitaria durante il “Jova Beach Party” di Montesilvano.

m.n.g.

L’equipaggio intervenuto al “Jova Beach Parrty” di Montesilvano (Pescara)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X