Quantcast
facebook rss

Il Giro delle Marche in rosa concede il bis
Arrivo ancora sulle strade di Offida

CICLISMO - La kermesse, giunta alla seconda edizione, si terrà dal 19 al 21 settembre coinvolgendo ben 20 team provenienti da tutto il mondo. Tra le campionesse in gara, Garaeva Aigul, Elisa Balsamo, Vittoria Guazzini, Marta Cavalli, Elena Pirrone, Rasa Leleivite, Silva Fernadez e Ana Maria Covrig. Nel Piceno l'ultima delle tre tappe
...

Il Giro delle Marche in Rosa tocca quota due edizioni. La manifestazione ciclistica femminile, che per l’occasione diventa internazionale, si terrà dal 19 al 21 settembre grazie alla sinergia tra Born To Win e Regione Marche.

Ana Maria Covrig

Nella tre tappe in programma saranno presenti le nazionali di Kazakistan e Russia, con la campionessa europea Garaeva Aigul. In gara, nei vari club, atlete del calibro di Elisa Balsamo, Vittoria Guazzini, Marta Cavalli, Elena Pirrone: super medagliate e numerosi titoli mondiali ed europei in bacheca. Sarà al Giro delle Marche anche la campionessa della Lituania Rasa Leleivite, la brasiliana Silva Fernadez, la rumena Ana Maria Covrig. San Severino Marche, Loreto, la Riviera del Conero ed Offida, le mete dove farà tappa la gara, si preparano dunque a vivere uno spettacolo unico, diventando un simbolo della bellezza delle Marche.
«Già alla prima edizione  -spiega l’organizzatore Roberto Baldoni – un grande successo di partecipazione, tecnico e di visibilità oltre i confini nazionali ha fatto raggiungere il traguardo del riconoscimento di gara internazionale dalla Federazione. Si punta ora a migliorare ed incrementare la kermesse, promossa ufficialmente nel calendario internazionale da Uci e che conta 120 atlete, 20 squadre e 20 nazioni partecipanti».
Confermata dunque la tappa finale sul circuito di Offida, con l’apertura affidata a San Severino Marche e la tappa del venerdì a Loreto- Riviera del Conero. Scenari suggestivi e carichi di storia e fascino. Iscritti tanti team italiani e stranieri provenienti da Spagna, Svizzera, Nuova Zelanda, Polonia,  Francia, Brasile, Belgio e Norvegia, Germania, Inghilterra.

Un arrivo dello scorso anno

«Una vetrina importante per la nostra regione – continua l’assessore regionale al turismo e cultura Moreno Pieroni–  che sta investendo molto in progetti che riguardano la mobilità sostenibile e il cluster del bike e delle ciclovie. Puntiamo ai mercati nordeuropei per farci conoscere anche fuori stagione e lo sport, il ciclismo in particolare, è un validissimo strumento promozionale per diffondere l’immagine della nostra regione. Del resto anche la scelta di Vincenzo Nibali come testimonial per la stagione 2020-2021 va in questa direzione. L’atleta siciliano ha confessato di aver accettato la proposta di promuovere turisticamente le Marche anche in nome della amicizia profonda che lo legava a Michele Scarponi. Quindi anche questo giro al femminile diventa un messaggio forte per la valorizzazione dell’ambiente, la promozione delle nostre bellezze e un convinto sostegno alle comunità colpite dal terremoto perché sapranno dare prova della loro proverbiale accoglienza e ospitalità in un evento sportivo di grande valore».
Alla conferenza stampa di presentazione, tenutasi a San Severino, sono intervenuti anche il sindaco padrone di casa Rosa Piermattei, che ha ringraziato la Regione per aver voluto promuovere questo importante evento sportivo rilanciando l’attenzione sui territori colpiti dal sisma, e il sindaco di Offida Luigi Massa. Era presente inoltre Marco Scarponi, fratello dell’atleta scomparso e presidente della Fondazione Michele Scarponi che si occupa di sicurezza stradale.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X