facebook rss

Truffa e riciclaggio, nei guai
un imprenditore sambenedettese

SAN BENEDETTO - Opera nel settore della logistica e del freddo ed è finito nella rete della Guardia di Finanza che ha proceduto al sequestro di 825.678 euro. Vittima un istituto di credito, indotto in errore dall'uomo che aveva predisposto un'operazione finanziaria con controparte inesistente e poi acquistato un terreno edificabile

Accusato di truffa e riciclaggio, a un imprenditore di San Benedetto, che opera nel settore della logistica e del freddo, sono stati sequestrati 825.678 euro. A farlo sono stati i finanzieri della Compagnia di San Benedetto insieme ai colleghi che operano nella sezione di polizia giudiziaria presso il Tribunale di Ascoli, dando esecuzione al provvedimento deciso dalla Procura della Repubblica.

Le indagini hanno appurato come l’imprenditore, amministratore unico di una società di capitali, aveva indotto in errore un istituto di credito predisponendo un’operazione finanziaria con controparte debitrice inesistente, o comunque cessata all’atto della definizione della stipula.

Un sistema per trarre un profitto – ma danneggiando la banca in questione – con cui aveva subito acquistato un vasto terreno edificabile. Come lo definisce la Guardia di Finanza, “un concreto effetto dissimulatorio della provenienza illecita delle somme impiegate”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X