facebook rss

Dilettanti, lo “zar” Alijevic
lascia l’Atletico Azzurra Colli
e torna al Monticelli

CALCIO - Fulmine a ciel sereno in casa rossoazzurra a due giorni dall'inizio del campionato di Eccellenza: il capitano Alijevic lascia per motivi lavorativi e torna al Monticelli. «Ringrazio tutti per questi due anni meravigliosi». L'amministratore unico della società ascolana, Francesco Castelli: «Sono orgoglioso per il suo ritorno»

Damir Alijevic

di Salvatore Mastropietro

Alla vigilia dell’inizio del campionato di Eccellenza è arrivata una notizia abbastanza inaspettata in casa Atletico Azzurra Colli. Damir Alijevic, capitano rossoazzurro nell’ultima stagione, non farà infatti parte della rosa di mister Antonio Aloisi per questo campionato. Alla base di questa decisione ci sono motivi lavorativi e organizzativi, che – come rivelato dallo stesso giocatore – non avrebbero garantito la costanza di allenamenti e impegno che la categoria richiede. Il classe 1985 lascia dopo due stagioni molto intense, vissute entrambe da protagonista. Ai microfoni della società collese, Alijevic ha voluto ringraziare tutto l’ambiente: «Ringrazio tutti, nessuno escluso. Dal presidente all’ultimo dei magazzinieri, gli allenatori, i sostenitori e anche i bar e le pizzerie che abbiamo sempre frequentato. Sono stati due anni molto intensi, meravigliosi e indimenticabili per me. Sono stato trattato come un figlio da tutti, presidente, ds, ogni singolo dirigente mi ha voluto bene e io ho voluto bene a tutti». Poi un pensiero per mister Aloisi, che si ritroverà in rosa un vuoto dal punto di vista tecnico e umano: «Mister Aloisi ha compreso le mie motivazioni. Quando l’ho chiamato, ieri mattina, prima di premere il tasto verde del telefono sono stato per lungo tempo indeciso a fissare lo schermo col magone». Il dispiacere è stato condiviso naturalmente dalla stessa società, che nel comunicato della cessione ha ammesso: «L’Atletico Azzurra Colli si trova a malincuore a dover esaudire il suo desiderio di cambiare strada per motivi lavorativi, seppur conscia del contributo che il proprio capitano avrebbe potuto dare per l’ennesimo anno, dentro e fuori dal campo, secondo il diktat che la parola conduce e l’esempio trascina».

Alijevic giocherà adesso nel Monticelli nel campionato di Promozione. Per la società ascolana si tratta di un gradito ritorno, dato che il calciatore nativo di Sarajevo è stato uno dei protagonisti della cavalcata dalla Promozione alla Serie D compiuta dal 2013 al 2016. Tutto l’ambiente ha negli occhi le gesta di quegli anni ed alcuni episodi, tra cui il gol messo a segno contro l’Amiternina che regalò la prima vittoria nel massimo campionato dilettantistico. Alijevic è uno dei colpi più importanti di un mercato in cui è stato costruito un interessante mix di giovani ed esperti. L’ex Atletico Piceno e Pagliare farà da chioccia ai tanti ragazzi presenti in rosa e sarà una pedina chiave già da subito nello scacchiere tattico di mister Fusco. Sul suo arrivo si è espresso l’amministratore unico del Monticelli, Francesco Castelli: «Sono orgoglioso che Damir sia tornato qui, un grande uomo prima che un giocatore strepitoso. Con Spinelli e Zaini abbiamo costruito una buona rosa e lui è la classica ciliegina sulla torta. L’obiettivo rimane quello di una salvezza tranquilla e di riaccendere la passione nei riguardi della nostra squadra».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X