facebook rss

Ascoli e la rivelazione Da Cruz
Su 100 squadre “prof”
solo il Catania ha segnato di più

SERIE B - Realizzati 14 gol contro i 15 dei siciliani in Serie C. Quando Da Cruz parte in velocità nessuno lo ferma: é l'arma in più di Zanetti. Il primato solitario fa sognare i tifosi

Alessio Da Cruz ha già segnato 4 gol

di Bruno Ferretti

Dove può arrivare questo Ascoli che comanda, solitario, la classifica della Serie B? Difficile dirlo anche se dimostra di avere tutti i requisiti necessari per durare a lungo. Squadra forte sia a livello qualitativo che quantitativo, allenatore con idee chiare e assai motivato, dirigenza ambiziosa, tifoseria straordinaria per la spinta che riesce sempre a dare. Cosa manca? Niente.

Da Cruz contro la Juve Stabia…..

«Non sappiamo nemmeno noi dove possiamo arrivare» ha detto il terzino D’Elia dopo la terza vittoria consecutiva contro lo Spezia.
L’Ascoli vanta il primato in classifica e anche quello dei gol realizzati: 14 in 5 partite (a fronte dei 4 incassati). In Serie A e B nessuna squadra ha segnato così tanto: al secondo posto c’è il Napoli con 13. Allargando l’orizzonte, fra le 100 squadre professionistiche italiane (20 di A, 20 di B, 60 di C) solo una segnato più dell’Ascoli ed è il Catania con 15 gol, ma i siciliani ne hanno incassati 10. E non va dimenticato che Zanetti nelle ultime tre partite non ha avuto Scamacca, vittima di infortunio muscolare in azzurro con l’Under 21.

….. e al “Del Duca” contro lo Spezia

Se Ardemagni come goleador è una conferma, anzi una garanzia, la vera, grande scommessa é Alessio Da Cruz, 22 anni, olandese. Dotato di eccellente tecnica individuale e di formidabile velocità, Da Cruz in campo aperto é imprendibile. Va via come il vento, vanamente inseguito dai difensori avversari. Un treno in corsa. L’attaccante ha 22 anni e un grande futuro davanti. Portato in Italia dal Novara nel 2017, l’olandese realizzò 5 gol (doppietta al “Del Duca” in Ascoli-Novara) in 19 partite. Nel gennaio 2018 fu acquistato per 3 milioni dal Parma con il quale esordito in Serie A (9 presenze). La scorsa estate è arrivato in prestito all’Ascoli che ha il diritto di riscatto, mentre il Parma può esercitare il controriscatto. L’ultima parola, insomma, sarà del Parma che ha vincolato Da Cruz fino al 2022.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X