facebook rss

Ascoli, Zanetti: «A Cremona senza paura,
vietato pensare alla classifica»

SERIE B - Domani sera il posticipo allo stadio "Zini". L'allenatore bianconero: «Affrontiamo una corazzata, ma possiamo metterla in difficoltà. Lanni o Leali? Dovrò fare una scelta comunque dolorosa. Padoin non dimostra di avere 35 anni». Fischio d'inizio alle 21, arbitra Pezzuto. Sono 260 i tifosi del Picchio allo "Zini"

Mister Paolo Zanetti

di Bruno Ferretti

«Andiamo a Cremona consapevoli della qualità dell’avversario che considero una corazzata del campionato, anche se non è partita benissimo. Ma consapevoli anche della nostra forza. Dovremo disputare una grande partita, senza paura. In settimana i ragazzi lavorato a mille e stanno tutti bene, a parte Scamacca e Beretta che non sono convocati. Ho solo l’imbarazzo della scelta e dovrò fare delle scelte anche dolorose. Ma è questo il mio compito». Paolo Zanetti è molto chiaro alla vigilia del match con la Cremonese che si disputerà in posticipo lunedì 30 alle ore 21. Ma sulla formazione, come al solito, non fornisce alcuna anticipazione. Nel settore ospiti dello stadio “Zini” prenderanno posto i 260 tifosi che arrivano da Ascoli.

Zanetti, che effetto le fa vedere l’Ascoli lassù?
«Adesso in vetta c’è l’Empoli, una grande squadra e ha battuto 3-0 il Perugia. Ho visto la partita in Tv come le altre disputate sabato. Noi non dobbiamo guardare la classifica ma andare avanti, partita dopo partita. Non è questo il momento di fare calcoli».

Ha già deciso la formazione?
«Qualcuno ha speso più di altri e, magari, ha bisogno di riposare. Sto valutando. Non sono scelte semplici e confesso di avere diversi dubbi. Deciderò, come sempre, valutando lo stato di forma, le condizioni mentali e le caratteristiche dell’avversario. In ogni ruolo abbiamo alternative affidabili e quindi sono tranquillo».

Leali (Foto Edo)

In porta Lanni o Leali?
«Sono due ottimi portieri che si equivalgono. Quello del portiere é un ruolo particolare e non si può andare avanti con i ballottaggi. Devo prendere una linea e domani lo farò».

Stavolta potrebbe riposare Padoin che ha 35 anni e da quando è arrivato ha giocato sempre?
«Padoin ha 35 anni ma in campo non si vede. Corre, lotta, ha grande personalità e fa la differenza. Non ha effettuato la preparazione precampionato e sta entrando in forma giocando. Sulla sinistra funziona bene la catena con Padoin e D’Elia che contro lo Spezia ha giocato molto un’ottima partita. Dobbiamo invece migliorare nella catena di destra dove dobbiamo spingere meglio».

Zanetti, in attacco chi sarà il sacrificato fra Ardemagni, Da Cruz, Ninkovic e Chajia?
«Aggiungerei alla lista Rosseti che adesso sta bene e va considerato come gli altri. Qualcuno dovrà andare in panchina e mi dispiace a livello umano ma i ragazzi sanno che le mie scelte sono dettate esclusivamente da considerazioni tecniche».

PROBABILI FORMAZIONI

CREMONESE (3-5-2): Ravaglia; Bianchetti, Claiton, Caracciolo; Mogos, Deli, Castagnetti, Aromi, Maggiore; Ceravolo, Ciofani.
A disposizione: De Bono, Volpi, Valzania, Michael, Renzetti, Ravanelli, Soddimo, Boultam, Zortea, Palombi. Allenatore: Rastelli.
ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Pucino, Brosco, Gravillon, D’Elia; Cavion, Petrucci, Padoin; Ninkovic; Da Cruz, Ardemagni.
A disposizione: Lanni, Novi, Laverone, Andreoni, Valentini, Ferigra, Troiano, Piccinocchi, Brlek, Gerbo, Chajia, Rosseti. Allenatore: Zanetti.
Arbitro: Pezzuto di Lecce
Stadio: “Zini”, lunedì 30 settembre, ore 21.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X