facebook rss

Obiettivo “rifiuti zero”,
anche Offida lancia la sfida

IL PROGETTO che punta a salvaguardare l'ambiente e ridurre l'inquinamento presto verrà adottato anche nella città del tombolo dopo Cupra, Grottammare e San Benedetto. Incontro illustrativo alla "Casa Rossa"

Si parla di “rifiuti zero”

Quale migliore occasione del Friday For Future per proporre un progetto di riduzione dei rifiuti? A poche ore di distanza dalle  manifestazioni che hanno visto protagonisti milioni di ragazzi e ragazze in 150 paesi del mondo, la “Casa Rossa” ha radunato amministratori locali, attivisti, esperti e molti concittadini per lanciare una sfida che vedrà tutti protagonisti: contribuire, seppure nel piccolo, a ridurre l’inquinamento nel pianeta.

L’incontro alla “Casa Rossa”

Ospiti di un animato dibattito il sindaco di Offida Luigi Massa, l’assessore al commercio del Comune di Grottammare Lorenzo Rossi e per l’associazione “Marche A Rifiuti Zero” Sabrina Petrucci e Marta Macrillanti, rispettivamente presidente e biologa responsabile del progetto “Ambiente Bene Comune” già sposato da Cupra Marittima, Grottammare e San Benedetto. A moderare l’incontro Stefano D’Angelo, della “Casa Rossa”.
Massa ha confermato la disponibilità dell’amministrazione comunale ad avviare un serio progetto per ridurre la produzione di rifiuti, mentre Petrucci e Macrillanti hanno illustrato le buone pratiche che ogni cittadino può mettere in atto ogni giorno: dalla corretta differenziazione dei rifiuti al riciclo, passando per il riuso e – soprattutto – per l’adozione di uno stile di vita non votato al consumismo. Rossi ha concluso raccontando l’esperienza di Grottammare e invitando la politica a prendere decisioni se necessario dure per ridurre l’inquinamento, denunciando in tal senso la scarsa attenzione per il tema dei governi di tutto il mondo, soprattutto dei paesi più sviluppati.
Offida Rifiuti Zero” ha dunque mosso i primi passi nel giorno in cui in tutto il mondo la difesa dell’ambiente è stato al centro dell’agenda politica. Il progetto verrà adottato dall’amministrazione comunale che lo promuoverà tra cittadini e attività commerciali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X