facebook rss

Torna la Fiera di Pagliare
190 ambulanti e 30 espositori

SPINETOLI - Domenica 13 ottobre dalle 8 alle 20 si va dall'artigianato fino a prodotti tipici, abbigliamento, zootecnia e musica. Un evento nato nel 1842 e rilanciato dall'Amministrazione dopo anni di oblio

Artigianato, gastronomia, prodotti tipici, abbigliamento, zootecnia, musica, piante e fiori e fonti energetiche rinnovabili, per un totale di circa 190 ambulanti e 30 espositori. Si avvicina a grandi passi la Fiera di Pagliare, appuntamento divenuto ormai tradizione che si terrà domenica 13 ottobre dalle 8 alle 20 lungo la via principale della frazione, occupando anche alcune vie secondarie.

Tradizione, si diceva, poiché la prima edizione della fiera risale al lontano 13 ottobre 1842, quando venne istituita per “incoraggiare l’agricoltura e il commercio”. Dopo essere caduta in disuso, alla fine degli anni ottanta, l’Amministrazione comunale di Spinetoli ha riproposto questa iniziativa, fissando come data la seconda domenica di ottobre.
Oltre alle migliaia di presenze, la manifestazione richiama numerosi operatori provenienti delle province marchigiane, dal vicino Abruzzo, ma anche dal Lazio e dalla Puglia. «L’Amministrazione – commenta il sindaco Alessandro Luciani– ritiene la fiera un evento centrale della vita del paese e si adopera affinché possa svolgersi nel migliore dei modi. Un ringraziamento ai nostri dipendenti comunali che sono impegnati a curare ogni dettaglio dell’organizzazione dell’evento. Consideriamo l’evento sia una bellissima festa per tutti i cittadini sia un’occasione di promozione economica e culturale dell’intera Vallata».
Saranno coinvolti anche enti e le associazioni del territorio, che saranno presenti per promuovere le loro attività: Avis, Croce Verde, Ama Aquilone, Caritas, Unitalsi-Parrocchia San Paolo, Superfac, Officina 1981, Avis Gruppo podistico Spinetoli-Pagliare.
Inoltre, sarà presente anche la PicenAmbiente a cui potranno rivolgersi tutti i cittadini per avere ogni informazione di sorta sulla buona pratica della differenziazione dei rifiuti e del servizio porta a porta 2.0.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X