facebook rss

Schianto sulla Salaria a Campolungo:
coinvolte tre auto, grave una 53enne
Interviene l’eliambulanza (Le foto)

ASCOLI - E' accaduto sulla vecchia Statale. Una Panda, distrutta nell'impatto, dopo aver perso una ruota, si è rovesciata su un fianco. Lo scontro con una Opel Corsa con due ragazzi di Colli a bordo. Coinvolte anche una Lancia Delta e una Jeep. Sul posto tre ambulanze del 118, Vigili del fuoco e Carabinieri. F.N. si stava recando al lavoro

L’incidente a Campolungo, con la Fiat Panda distrutta e rovesciata su un fianco, ancora fumicante

di Andrea Ferretti

Incidente stradale poco fa, proprio alle porte di Ascoli, lungo la vecchia Statale Salaria a Campolungo. E’ avvenuto all’altezza del bivio che sale verso la discarica di Relluce. Nello schianto sono rimaste coinvolte quattro automobili, una delle quali – una Fiat Panda – nel terribile impatto ha perfino perso una ruota e si è poi rovesciata.

Il traffico, in quel momento molto intenso anche per il passaggio di diversi pullman che conducono ad Ascoli gli studenti della vallata del Tronto, si è bloccato. Poi è stato deciso di chiudere la Salaria. E’ stato anche chiesto l’intervento dell’eliambulanza che è giunta da Ancona in una ventina di minuti atterrando propio sulla strada a pochi metri dal luogo dell’impatto. La più grave è una donna, F.N. di 53 anni che si stava recando al lavoro, rimasta intrappolata nell’abitacolo dell’auto ed estratta poi dai vigili del fuoco. I due ragazzi sono usciti dall’auto da soli.

A bordo dell’altra auto, una Opel Corsa che sembra abbia provocato l’incidente, due ragazzi di Colli del Tronto. Sono rimaste coinvolte anche altre due vetture, una Lancia Delta e una Jeep. Sul posto sono giunte tre ambulanze del 118, i Vigili del fuoco di Ascoli, i Carabinieri e anche la Polizia Municipale che ha provveduto a deviare il traffico lungo il vicino asse attrezzato dove, ovviamente, si sono formate lunghe code di veicoli.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X