facebook rss

“Sostituzione di persona”
per danneggiare la Rossini,
condannato l’ex sindaco Ruggieri

CASTEL DI LAMA - I fatti risalgono al 2013 quando fu inviata una lettera ad un quotidiano locale per denunciare infiltrazioni d'acqua nel plesso scolastico lamense. In precedenza era stato assolto per i manifesti affissi in paese

Continua il “match” giudiziario tra due ex sindaci di Castel di Lama, nello specifico Francesco Ruggieri e Patrizia Rossini.

Patrizia Rossini

Una “guerra” che ha avuto il suo culmine nel maggio del 2013 dopo il tumultuoso “divorzio politico” tra Ruggieri, assessore nella giunta Rossini, e l’ex sindaco. La vicenda si spostò nelle aule di tribunale con la Rossini (assistita dall’avvocato Mauro Gionni) che presentò un paio di denunce nei confronti del suo ex assessore. Per quella relativa ai manifesti affissi a Castel di Lama alla fine del mese di maggio 2013, Ruggieri è stato assolto (leggi l’articolo) dal giudice del tribunale di Ascoli, Barbara Pomponi dall’accusa di diffamazione.

Francesco Ruggieri (Foto Vagnoni)

Ora invece è stato condannato dal tribunale di Ancona ad un mese per un altro episodio risalente sempre ad oltre sei anni fa. In questo caso, l’ex sindaco, secondo l’accusa, avrebbe indotto una donna (condannata anche lei ad un mese) ad inviare una lettera ad un quotidiano locale spacciandosi per la bidella del plesso scolastico lamense per criticare le infiltrazioni d’acqua che avrebbero afflitto la scuola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X