facebook rss

“Li Sammera” di Roiati
e “Salviamo i detti ascolani”
Doppio evento
con i “Venerdì dialettali”

IL CICLO di incontri organizzato dalla Fondazione Don Giuseppe Fabiani nella propria sede torna il 27 novembre con la partecipazione di Antonio D’Isidoro e Carlo Cappelli e il 29 novembre con Saturnino Di Buò, amministratore della pagina Facebook che punta alla salvaguardia del vernacolo

Proseguono i Venerdì Dialettali della Fondazione Don Giuseppe Fabiani, giunti al 14esimo anno, con due appuntamenti che si terranno alle 17,30 presso la sede di via Annibal Caro.

Renzo Roiati

Mercoledì 27 novembre spazio a “Il dialetto ascolano ne Li Sammera di Renzo Roiati” con la partecipazione di Antonio D’Isidoro e Carlo Cappelli, mentre venerdì 29 novembre ecco “Salviamo i detti popolari ascolani” con la partecipazione di Saturnino Di Buò, amministratore dell’omonima pagina Facebook insieme ad altri membri del gruppo.
Venerdì Dialettali sono nati per promuovere lo studio e la diffusione del dialetto ascolano e più in generale per salvaguardare la cultura popolare del territorio ascolano. Il primo ciclo si tenne nel 2006 e da allora ogni anno sono stati proposti oltre 50 appuntamenti che hanno messo in luce diversi aspetti: commedia dialettale, autori del passato e del presente, appuntamenti musicali e aneddotica popolare. Gli incontri, basati su conversazioni, letture e proiezioni, si avvalgono della partecipazione di studiosi, gruppi ed associazioni che in buon numero operano per la valorizzazione del dialetto, favorendo la presenza anche dei più anziani che ancora serbano testimonianze vissute del parlato popolare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X